14/07/2017 08:03:06 - Manduria - Attualità

MANDURIA – Verso una soluzione tampone per i 23 lavoratori della società Cascina Global Service






Trovata un’intesa, che registra il gradimento anche dei lavoratori

Verso una soluzione tampone per i 23 lavoratori della società Cascina Global Service, che ha in cura il servizio di manutenzione del Comune di Manduria. Con il contratto biennale già scaduto e con l’unica proroga semestrale consentita dalla legge (in attesa dell’espletamento della nuova gara), già sfruttata, i lavoratori rischiavano di restare a casa per alcuni mesi, determinando, peraltro, una paralisi per gran parte dei servizi comunali: manutenzione degli immobili comunali, delle strade urbane ed extraurbane di competenza comunale, del verde pubblico, della custodia del palazzo municipale e dei parchi giochi e sinanche dei servizi cimiteriali.

Nel primo pomeriggio dell’altro ieri l’Amministrazione, incontrando gli stessi lavoratori e le rappresentanze sindacali provinciali, ha indicato una soluzione che non danneggia i lavoratori e che sarà attuata a partire da stamani: una proroga del servizio per 20 ulteriori giorni, anche se con un orario ridotto. Proroga che riguarderà in particolare alcuni servizi la cui sospensione avrebbe generato criticità rilevanti sotto il profilo della tutela della salute e dell’ambiente. Il riferimento è per la tumulazione delle salme, la irrorazione delle piante e dei prati pubblici e ogni altra emergenza che può determinarsi (proprio ieri, ad esempio, è caduto un albero lungo una strada pubblica, che nessuno ha potuto rimuovere).

In questo frangente, il Comune si muoverà in due direzioni: farà partire la gara d’appalto ufficiale per il rinnovo del servizio generale (per il cui espletamento serviranno non meno di 3-4 mesi) e una procedura-tampone per consentire l’attuazione dello stesso servizio per i successivi 2-3 mesi. Si tratta di una gara “competitiva con negoziazione più semplice”, che prevede un investimento ridotto e che potrebbe essere rinnovata per una seconda volta. Attraverso questa seconda gara, insomma, si spera di non generare interruzioni del servizio e, quindi, gravi disagi alla popolazione.

I 23 operai, anche se saranno impiegati per meno ore, non avranno alcun riflesso sulla busta paga: ognuno di loro, infatti, ha diverse decine di ore di ferie da recuperare e, dunque, potrà compensare la riduzione dell’orario di lavoro godendo dei riposi previsti dalla legge.

L’incontro dell’altro ieri pomeriggio è stato fruttuoso anche da un altro punto di vista. Lavoratori e rappresentanze sindacali hanno avanzato delle osservazioni sul testo della gara d’appalto per il contratto biennale. Osservazioni che sono state recepite in toto dall’Amministrazione.









Foto e Testi © ManduriaOggi, vietata ogni riproduzione anche parziale.

Segnala questo articolo ad un amico

 





CUCINA D’ASPORTO E CATERING CON
CONSEGNA A DOMICILIO

MENU DI LUNEDI' 20 NOVEMBRE

RISOTTO GAMBERETTI E ZAFFERANO

RAVIOLI AL RAGU'

PARMIGIANA

PENNE ALL'AMATRICIANA

LASAGNA EMILIANA

LASAGNA AI FUNGHI

FARRO GAMBERETTI POMODORINO E RUCOLA

POLPO IN PIGNATA

FILETTI DI PLATESSA GRATINATI

BACCALA' FRITTO

SCALOPPINE AI FUNGHI

BOMBETTE AL PRIMITIVO

SCHIACCIATINE DI CARNE

FUSI DI POLLO ALLA PIZZAIOLA

COTOLETTE DI POLLO

RAPE STUFATE

VERZA A MINESTRA

BIETOLE GRATINATE

CICORIE A MINESTRA

BIETOLE LESSE

CICORIE LESSE

VIA I Maggio, 4 Manduria 
Tel. 099-4001129   329-6722306

 




Ricerca