11/02/2018 11:51:24 - Provincia di Taranto - Attualità

TARANTO - L'intervento del comitato “Liberi e Pensanti”: «Quanto costa parlare di chiusura fonti inquinanti?»






Nel comunicato, la delusione derivata dall’intervento di Di Maio a Taranto: «Ha completamento ignorato il tema dei temi, l’Ilva, la salute di Taranto compromessa e i diritti negati»

 

«Quanto costa parlare di chiusura fonti inquinanti? Tanto, anzi tantissimo. Non ci meravigliamo affatto se ad avere questa difficoltà sono i partiti tradizionali. Restiamo invece basiti se a farlo è Luigi Di Maio, candidato premier di quel Movimento 5 Stelle che, a Taranto, tramite i suoi portavoce, parla da sempre di chiusura delle fonti inquinanti, bonifica e riconversione economica del territorio. Certo, serve coraggio per venire da Roma a Taranto a parlare di chiusura, lo stesso che hanno gli operai che continuano a farlo ovunque, dai reparti del siderurgico all’ aula bunker del processo “ambiente svenduto”. Citare “riconversione” e “bonifica” senza pronunciare la parola chiusura è assolutamente insufficiente ( perché non si può bonificare con le fonti inquinanti in marcia ), ma, ancora peggio, è salire sul palco del teatro Orfeo, a Taranto, e IGNORARE completamente il tema dei temi, l’Ilva, la salute di Taranto compromessa e i diritti negati. Dal candidato premier del partito che mira a cambiare l’Italia ci saremmo aspettati più rispetto, perché di parole questa città è stanca. E, se il Movimento 5 Stelle vuol fare la storia di questa terra, deve necessariamente parlare di chiusura, bonifica e riconversione, in maniera chiara ed inequivocabile.

Ci aspettiamo quindi che il timido nocchiere si trasformi in capitano coraggioso e ribadisca in maniera energica e convincente i concetti che il Movimento per mezzo dei suoi portavoce locali esprime oramai da mesi: accordo di programma, riconversione economica del territorio per mezzo della chiusura delle fonti inquinanti e il reimpiego della forza lavoro ( indotto compreso ) nelle attività di bonifica.

Viceversa, saremo di fronte alle solite chiacchiere che siamo ormai abituati ad ascoltare in riva ai due mari».

 

APS Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti










Foto e Testi © ManduriaOggi, vietata ogni riproduzione anche parziale.

Segnala questo articolo ad un amico

 





CUCINA D’ASPORTO E CATERING CON
CONSEGNA A DOMICILIO

MENU DI MERCOLEDI' 21 FEBBRAIO

FARFALLE AL SALMONE

RISOTTO SPECK E CARCIOFI

ORECCHIETTE DI FARRO POMODORINO E CACIORICOTTA

PARMIGIANA

LASAGNA

LASAGNA FAGIOLINI E PESTO

PESCE SPADA GRATINATO

POLPETTONI PICCOLI FRITTI

ALETTE DI POLLO ALLA PIZZAIOLA

SALSICCIA AL FORNO

ROLLE' DI TACCHINO

COTOLETTE DI POLLO

PEPERONI ARROSTO

RAPE STUFATE

BIETOLE LESSE

FAGIOLINI LESSI

PATATE PREZZEMOLATE

VIA I Maggio, 4 Manduria 
Tel. 099-4001129   329-6722306

 




Ricerca