giovedý 07 dicembre 2023

14/04/2009 20:55:18 - Maruggio - Cultura

Pubblicata nei giorni scorsi la terza raccolta

 
Terron Rebel Sound, che potremmo tradurre in Musica Ribelle dei Terroni. Una musica che ti prende e ti coinvolge, che ti appassiona e che ti fa riflettere, che genera emozioni e che lancia provocazioni.
E' un po' tutto questo, ma anche altro, la musica dei Terron Rebel Sound, un gruppo quasi completamente “made in Maruggio”, nato meno di due anni fa e già alla terza raccolta. Un gruppo che si ispira ai più affermati Sud Sound System, e che propone, ricalcando un cliché già conosciuto, basi reggae a far da supporto a brani in rigoroso dialetto maruggese. Gruppo composto da quattro artisti maruggesi: Mimmo Pisconti, Federico Fusco, Stefano Fusco e Erminio Gioia. A completare il gruppo la presenza di un barese: Ubaldo Leporale.
«Come mai un barese nel nostro gruppo di Maruggio? Semplice» è la risposta dei Terron Rebel Sound. «Il gruppo è nato, nell'estate del 2007, con Ubaldo, che trascorre i mesi estivi a Campomarino».
Si tratta di ragazzi travolti dalla passione della musica: il più giovane ha 21 anni, il più “esperto” 26. Ragazzi che, a differenza di tanti altri coetanei, credono in un progetto e per realizzarlo non lesinano sforzi, energie e, anche, i loro risparmi.
«Non ho mai guadagnato niente con la musica» ci confida, sorridendo, uno di loro. «Ma a noi piace proporre i nostri brani, divertendoci e divertendo chi ci ascolta o chi assiste ai nostri concerti».
In meno di due anni hanno prodotto tre raccolte: “Iè musti ca fervi”, “Cinca balla e cinca sona” e, l’ultimo, appena lanciato, “Qui terra!”.
Per supplire all'assenza di gente che crede nei giovani e investe nella loro cultura e nella loro arte, e, di conseguenza, per supplire alla carezza di mezzi economici, i Terron Rebel Sound producono le loro raccolte in maniera artigianale: incidono i loro cd con pochi mezzi (un computer, un microfono e un mix), ma sfruttando, con grande abilità, i programmi software disponibili.
Il risultato è discreto. Nell'ultimo cd, lanciato recentemente da Ciccio Riccio, si intrecciano tematiche di grande interesse: dalle denunce sociali (ad esempio l'inquinamento dell'ambiente, con chiari riferimenti all’Ilva) ai principi politici (che emergono in “Borghese”), alle prese di posizioni pacifiste. Temi trattati sempre in dialetto maruggese, sui trascinanti ritmi della musica reggae.
«Il nostro progetto? Al momento ci proponiamo attraverso internet. E attraverso la rete, abbiamo già avuto richieste di esibirci, questa estate, in Calabria, a Napoli, a Bari o nel leccese. Ci finanziamo chiedendo un piccolo obolo per ogni cd autoprodotto. Ci accomuna la passione e il piacere di fare musica. Non ci illudiamo, ma sperare in una svolta nella nostra carriera non è un reato...».
E' possibile scaricare, gratuitamente, i loro brano nel seguente sito: www.myspace.com/terronrebelsound Per contatti: info@arcimaruggio.it
Nella galleria alcune foto dei Terron Rebel Sound








img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora