martedě 25 giugno 2024

03/04/2013 06:58:29 - Sava - Politica

Il vice segretario sarà Pino Lamusta. Ecco i componenti del coordinamento sezionale

 
L’assemblea congressuale del Pd ha eletto il nuovo segretario: è il giovane studente universitario Silvio Testa. Il nuovo coordinamento sezionale sarà composto da
Ariano Bruno, Buccoliero Aldo, Buccoliero Ciro, Buccoliero Fernando, Buccoliero Giovanni S., Caforio Cosimo, Cavallo Salvatore, De Santis Riccardo, De Cataldo Adriano, Frioli Cosimo, Lamusta Francesco, Lomartire Vittorio, Maggi Aldo, Maia Carla, Mele Anna, Pichierri Cosimo, Scardino Daniele, Spagnolo Tiziana.
«Impegno, idee nuove, passione coniugati con il confronto con l’esperienza politica di chi ha vissuto la politica in tutti i suoi aspetti, non quindi, rinnovamento esclusivamente uguale ad età anagrafica» dichiara il neo segretario del Pd savese, soffermandosi sul programma di lavoro che intende sviluppare. «Come primo punto programmatico vi è la necessità di un rapporto pieno e dialettico con le varie sensibilità del partito. In quest’ottica ho inteso proporre un comitato direttivo comprensivo di tutte le sensibilità che hanno rappresentato e continuano a rappresentare lo stesso. Ritengo necessario voler interagire con un gruppo di lavoro da me individuato e che sarà coordinato da Pino Lamusta, cui intendo assegnare l’incarico di vicecoordinatore sezionale.
In tal modo intendo valorizzare l’indispensabile collegamento tra vecchie e nuove esperienze».
Testa si è soffermato anche sui rapporti con l’Amministrazione Comunale.
«Vorrei evidenziare che il nostro gruppo consiliare è stato oltremodo coerente con l’impostazione maturata in campagna elettorale, allorché abbiamo evidenziato l’assoluta urgenza che maggioranza ed opposizione facciano quadrato nel portare avanti interessi comuni del nostro paese.
È giusto perciò rifuggire da comportamenti simili a quelli dei Grillini, in quanto non saremmo credibili da una parte ed offriremmo alibi dall’altra; andiamo avanti in Consiglio Comunale con la giusta visione dei problemi posti, confrontandoci all’interno del gruppo o del partito e restiamo coerenti con la nostra impostazione, rivendicando sempre il nostro ruolo maggioritario nell’opposizione.
Ho cercato di sintetizzare durante i lavori congressuali il programma che il gruppo dirigente intende sviluppare» conclude Silvio Testa, che nella relazione proposta all’assemblea si è soffermato anche sul rapporto fra il partito che ora rappresenta e Sel. «Siamo consapevoli di dover superare prima di tutto l’handicap della nostra inesperienza ma è un prezzo che va pagato alla volontà espressa del rinnovamento».








img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora