venerdì 27 gennaio 2023

13/03/2017 07:23:11 - Sava - Politica

In campo anche Mario Pichierri e l’uscente Dario Iaia

Ufficializzato il nome di un altro candidato a sindaco: è Lillo Rubino, guiderà uno schieramento composto, al momento, da “Sava in Movimento”, “Gruppo politico Democratico” e “La Puglia in più”. Schieramento che potrebbe crescere nelle prossime settimane, con la costituzione di altre liste civiche.
Rubino, in passato già assessore e più volte consiglieri del Comune di Sava (è sempre stato collocato nell’area socialista del centrosinistra), è il secondo candidato a sindaco in lizza alle Comunali della prossima primavera. Oltre a Rubino, è certa la presenza del sindaco uscente Dario Iaia, candidato della coalizione “Patto per Sava”. Un terzo, folto, schieramento potrebbe ufficializzare, nei prossimi giorni, la candidatura di Mario Pichierri.
Ecco lo scacchiere politico attuale a Sava.
SCHIERAMENTO CENTROSINISTRA - I componenti il tavolo per la costituzione dell’alternativa politica, alla fine di un lungo percorso di confronto con le altre forze di centro sinistra, hanno formalizzato il loro impegno per la costituzione di una «vera alternativa per la nostra cittadina», con la presentazione di una coalizione che si propone al governo della città.
Dopo il passo indietro compiuto dal consigliere comunale uscente Ivano Decataldo (dettato da motivi personali e motivi di salute), questo schieramento, composto da “Sava in Movimento”, “Gruppo politico Democratico” e “La Puglia in più”, ha scelto il proprio candidato a sindaco.
«Per concludere la costruzione di questo nostro e vostro progetto, è stato necessario individuare i criteri per la scelta del candidato sindaco, che si sono concretizzati essenzialmente su tre direttrici: sensibilità umana, competenza e coerenza» è riportato in una nota. «Per tutti noi, è stato agevole individuare in Lillo Rubino l’uomo che più e meglio ha interpretato e dimostrato in questi anni di possedere tutte e tre le caratteristiche richieste.
Sava ha ora un’altra possibilità di scelta. Fuori dalle logiche di potere e dagli schieramenti di convenienza. Per questo invitiamo tutti i cittadini a un confronto franco e trasparente, in un processo democratico che proviene dal basso, consentendo a tutti di portare il proprio contributo non solo mediante la condivisione di un progetto, ma anche e soprattutto nella sua costruzione e rappresentanza».
SCHIERAMENTO DI CENTRO – Sta per essere definito un altro grosso schieramento, che sarà composto da partiti di centrosinistra (ad esempio il Pd), da liste civiche e da partiti di estrazione di centrodestra (potrebbe essere presente la lista Forza Sava, che dovrebbe candidare esponenti che hanno militato in Forza Italia). Secondo alcune indiscrezioni, il candidato a sindaco potrebbe essere Mario Pichierri, in un passato non proprio recente già protagonista della vita politica savese nella Dc. Dovrebbero sostenere la sua candidatura anche le liste “Sosteniamo Sava”, Democrazia Cristiana, Lista Pionati, una lista del sindaco e una lista creata da Fabio Pichierri, già vice sindaco in questa prima parte della consiliatura.

PATTO PER SAVA – Scontata la riproposizione del sindaco uscente Dario Iaia.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora