07/11/2018 09:12:03 - Avetrana - Calcio

Doppio regalo al San Severo (uno dell’Avetrana, con l’autogol e l’altro dell’arbitro, con l’espulsione di Alemanni) e la vittoria scappa ancora

 

In casa Avetrana piove sul bagnato.

In una situazione già difficile da gestire per via di ben tre senior assenti (gli squalificati Iaia e Margagliotti e l’infortunato Franco), la squadra allenata da mister Giuseppe Branà vede sfuggire la seconda vittoria stagionale sui titoli di coda. Dopo che era rimasta in 10 per l’espulsione di Alemanni e che era stata costretta a rinunciare a capitan Cappellini per infortunio.

«Abbiamo fatto tutto noi: i nostri gol e anche quelli del San Severo» il commento del tecnico di Nardò a fine partita, riferendosi all’autorete di Greco per il momentaneo 1-1 e al gol sicuramente casuale di Senè all’88’ per il 2-2 definitivo. «E’ un momento in cui gira tutto storto. Domenica rientrano Iaia e Margagliotti, ma perdo Alemanni e non conosciamo ancora l’entità dell’infortunio di Cappellini. Ma non dobbiamo mollare: è il momento di fare quadrato e di reagire».

La rosa ristretta, almeno nei senior (domenica ne erano disponibili solo 8, oltre al portiere di riserva), non sta aiutando sicuramente il tecnico. Contro il San Severo, ad esempio, non ha avuto possibilità di operare cambi, avendo a disposizione in panchina solo juniores. Dopo i primi promettenti minuti, pur avendo di fronte l’ultima della classe, l’Avetrana è andata in tilt: fra il 23’ e il 27’ i foggiani hanno avuto ben quattro limpide occasioni da rete (fra queste, da segnalare anche un palo centrato da Annese). Eppure nel momento di peggiore, l’Avetrana è passata in vantaggio: assist di Cappellini per Mignogna (il migliore dei suoi insieme al portiere Angelo Maraglino), il quale è entrato in area e in corsa ha gonfiato la rete.

Per cercare di porre un argine a centrocampo, mister Branà ha richiamato in panchina Napolitano e ha lanciato in campionato il giovanissimo centrocampista di colore Kone, classe 2001, che ha lottato con ardore sino alla fine.

Ma ad inizio di ripresa, il primo regalo: Battista conquista palla sulla linea di fondo, scodella al centro e Greco, nel tentativo di anticipare Senè, mette in pallone nella propria porta..

Dopo una manciata di minuti il nuovo vantaggio avetranese ad opera di Ciriolo, ma, prima del ’90, con l’Avetrana in 10 e senza Cappellini, è arrivato il secondo pareggio del San Severo.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora