giovedì 29 ottobre 2020

27/11/2018 08:41:32 - Manduria - Attualità

La sensibilizzazione delle nuove generazioni all’uso e al disuso consapevole della plastica, killer spietato che minaccia il paesaggio

 

“Plastic Free”: sarà questo il tema dell’edizione 2018 della Festa dell’Albero (originariamente prevista per mercoledì scorso e poi rinviata per il maltempo), promossa, anche quest’anno, dalle Riserve Naturali Regionali del Litorale Tarantino Orientale in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente ed il circolo Legambiente di Manduria.

La giornata ludico-educativa si terrà domani mattina, a partire dalle ore 9, alla Casa del Parco - “Masseria la Marina” (in località San Pietro in Bevagna, frazione di Manduria) con la messa a dimora di 300 alberi di pino d’aleppo ed altre essenze tipiche della macchia mediterranea offerte dal vivaio forestale Leggiadrezze di Taranto. Le operazioni di piantumazione saranno seguite dagli operai forestali dell’Agenzia per le Attività Irrigue Forestali della Regione Puglia - ARIF, dagli operai dell’azienda Eden ’94, dai volontari del circolo di Legambiente Manduria, coadiuvati dai ragazzi dell’istituto professionale per l’Agricoltura “Luigi Einaudi” e dai ragazzi del Centro SPRAR Manduria.

Sull’onda di una rivoluzione culturale a difesa dell’ambiente che si sta diffondendo sempre più, anche l’edizione del 2018 della Festa dell’Albero sarà funzionale all’opera di sensibilizzazione verso il rispetto della natura, che da anni viene attuata  con varie iniziative dalle Riserve Naturali.

Parteciperanno le associazioni di salvaguardia territoriale, come le Guardie Ecologiche Volontarie e i gruppi locali di Protezione Civile, numerose associazioni di promozione e circa 200 bambini, che, in rappresentanza degli istituti comprensivi di Manduria “Francesco Prudenzano”, “Michele Greco” e “Don Bosco”, e i centri ludici cittadini “C’era una volta”, “Piccoli Clown” e L’isola che non c’è”, vivranno in prima persona la “suggestiva” esperienza della piantumazione, momento fondamentale di interazione uomo-natura che aiuta a comprendere ai cittadini di domani il ciclico prodigio della rigenerazione della vita e dell’ecosistema.

L’edizione 2018 prevede la presenza del Rotary Club Manduria che, aderendo alla mission della festa, metterà a dimora un primo albero, simbolo del “legame che unisce i soci del Club alla propria terra”.

A conclusione delle attività le associazioni del territorio, partner dell’area protetta, illustreranno i progetti CAP Salento, PugliA.M.I.C.A. e ReGeFruP/ViP, con successiva degustazione di prodotti tipici.

 





img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora