06/12/2018 18:52:08 - Salento - Attualità

Ha preso parte alla Seconda Guerra Mondiale. Catturato e fatto prigioniero dagli inglesi nei fatti d’arme di Bardin (Africa Orientale) nel 1941, viene deportato prima nei campi di prigionia inglesi e poi in quelli americani

Il Generale di Brigata Giorgio Rainò, Comandante Militare dell’Esercito in Puglia, ha festeggiato nella Caserma Domenico Picca, i cento anni del signor Martino Colacicco, reduce della Seconda Guerra Mondiale.

Il signor Colacicco classe 1918, che ieri ha spento la sua centesima candelina, è stato reclutato proprio presso la Caserma Picca il 27 febbraio 1939 ed inviato in Africa Orientale con la IX Compagnia Sanità.

Catturato e fatto prigioniero dagli inglesi nei fatti d’arme di Bardin (Africa Orientale) nel 1941, viene deportato prima nei campi di prigionia inglesi e poi in quelli americani.

Il centenario perfettamente lucido, ha raccontato dei quattro anni di prigionia per lo più trascorsi in California, ricordando la differenza del trattamento riservatogli nei vari campi di detenzione.

Per l’occasione il Gen. Rainò ha consegnato al reduce gli attestati di “avvenuto conferimento della Croce al Merito di Guerra” e di “Riconoscimento per le Campagne di Guerra”con due stellette.

L’attività, a cui ha partecipato una larga rappresentanza del Comando Militare Esercito Puglia e i parenti del Colacicco si è conclusa in un clima festoso tra la commozione generale e il veterano prodigo nel dare consigli utili per una vita lunga e serena.

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora