27/12/2018 18:35:57 - Manduria - Calcio

Marcatori, comanda Protopapa (Virtus Lecce) con 13 centri

 

Natale da capolista per il Manduria, seppur in condominio con la Virtus Matino.

La rincorsa al primato è stata coronata prima della fine dell’anno solare, grazie al pareggio interno del Matino, che ha consentito l’aggancio ai biancoverdi di mister Leone.

Alla ripresa del campionato scontro verità con il Veglie, a lungo capolista del girone. Sarà fondamentale vincere contro la squadra dell’ex Franza, per scavare un solco (6 punti) che potrebbe poi diventare incolmabile.

Sul gradino più basso del podio, un terzetto di squadre (Virtus Lecce, Racale e Atletico Veglie), staccate però di ben 8 punti.

 

I tabellini:

VIRTUS MATINO - COPERTINO 3-3

MATINO: Polo, Toma (Martalò), Errico (Greco, Riccio, Seclì, Presicce, Pellè, Tundo, Gabrieli, Manisi. All. Toma

COPERTINO: Bruno, Causio, Sterlicchio, Renis, Perrone, Stifanelli, Notaro (Pisanò), Ndiaye, De Luca, Frisenna, Bernardo (Spagnolo). All.: Renis.

ARBITRO: Paparella di Bari

RETI: 3’ pt Frisenna, 31’ pt Frisenna, 10’ st Manisi, 13’ st Gabrieli (rig.), 22’ st Notaro, 44’ st Garcia.

Virtus Matino sorpreso dalla verve di un buon Copertino che impone il pari alla capolista. Gli ospiti partono in quarta e passano sul doppio vantaggio grazie alla doppietta di Frisenna. Nella ripresa si vede tutt’altra partita. Il Matino attacca

con più convinzione, ma il Copertino è sempre pronto per pungere di rimessa. Manisi prima e Gabrieli (su rigore) subito dopo, in appena tre minuti riportano il match sui binari della parità, ma il bello deve ancora venire. La gara si gioca a viso

aperto e da una ficcante ripartenza gli ospiti si riportano in vantaggio con Notaro che non lascia scampo a Polo. Ci vuole una invenzione di Garcia, ad un minuto dal recupero per riportare ancora in quota il Matino. Alla fine per i biancazzurri di

casa arriva un punto che serve per non perdere la vetta della classifica, pur se ora in coabitazione.

 

 

 

 

SECLI’-MANDURIA 0-1

SECLI’: Consiglio (Maccagnano), Rizzello (Mariano), Greco P., Greco A., Tundo, Giannotta, Mangia, Migali (Suppressa), Cuppone (Colazzo), Andronico, De Leo. All.: Contaldo.

MANDURIA: Anastasia, Vantaggiato, Mero, Erario, Gallone, Danese, Riezzo (Marilli), Arcadio, Minelli, Conte (Nodriano), Zaccaria (Perrucci). All. Leone

ARBITRO: Palermo di Bari

NOTE: espulso Tundo

RETE: 2’ pt Zaccaria

Un gol di Zaccaria sugli sviluppi di un calcio di punizione al 2’di gioco, basta ed avanza al Manduria per espugnare il San Paolo di Seclì e guadagnare il primato della classifica. E’ stata una partita molto combattuta, che il Seclì ha tentato di riacciuffare con una condotta volitiva e di carattere. Si contano almeno tre occasioni nitide per i gialloverdi di casa, ma la precipitazione degli avanti di casa e la giornata di grazia del portiere Anastasia hanno negato al Seclì un punto sicuramente

meritato per la prestazione fornita.

 

 

 

 

VEGLIE - POGGIARDO 1-0

VEGLIE: Liaci, Ghazi (Vadacca Luca), Zecca, Sambati, Cofano, Jartue (Vadacca Gianmarco), Matino (Diallo), Baba, Carrozzo (Ciurlia), Lillo, Franza (Bayo). All. Tondi (squalificato).

POGGIARDO: Giannetta, Piccinno L. (Piccinno C.), Chiri, Quarta, Jacob, Carecci, Tampano, Casciato, Marti (Malorgio), Piccinno T. (Quarato), Urso. All. Mitri.

ARBITRO: Rossiello di Molfetta.

RETI: 27’ st Baba.

Il Veglie ha approfittato del mezzo passo falso interno del Matino per portarsi a tre lunghezze dalla vetta della classifica, grazie ai tre punti incamerati nella gara interna vinta di misura contro un quadrato Poggiardo, dopo 90’ strenuamente combattuti. La svolta dell’incontro è arrivata al 27’ della ripresa quando, su una punizione scodellata a centro area da Zecca, Baba ha saltato più di tutti ed ha colpito la sfera con precisione, di testa, trafiggendo Giannetta. In seguito, ai locali è stato annullato un gol siglato da Franza.

 

 

 

 

 

RACALE - CAPO DILEUCA 4-2

CITTA’ DI RACALE: Casalino, Coppola, De Florio, De Pietro, Inguscio (De Dominicis), Natale, Margarito (Sabato), Preite (Gerundio), Mij (Savino), Capone (Francioso), Rizzello. All. Mauro.

CAPO DI LEUCA: Panico, Costantini, Petracca, Casciaro, Palese, Caracciolo (Piccinni), Coppola, Melle (Ferraro), Monteduro (Florio), D’Amato, Pirelli (Calabrese). All. De Giuseppe.

ARBITRO: Scapati di Taranto.

RETI:11’ pt Mij, 20’ pt Capone; 27’ st Piccinni, 31’ st Capone (rigore), 40’ st Calabrese, 44’ st Petracca (autorete).

NOTE: 30’ st espulso Casciaro.

Affermazione della Città di Racale sul Capo di Leuca. La squadra guidata da Mauro è passata in vantaggio all’11’ del primo tempo con una rete di Mij ed ha raddoppiato al 20’ con Capone. Gli ospiti hanno ridotto le distanze al 27’ della ripresa, con

Piccinni, ma i locali hanno fatto centro al 31’, con Capone, su rigore. Il team diretto da De Giuseppe ha segnato il terzo gol al 40’, con Calabrese, ma al 44’, una autorete di Petracca ha chiuso i conti.

 

 

 

 

 

SOLETO - MEMORYCAMPI 3-1

SOLETO: Calò, Antico, Marra, Zollino L., Specchia, Zollino A., Scarpa, Panico (Candito), Cuna, Attanasi (Dettù), Alessandrì (Kourouma). All. Inglese.

MEMORY CAMPI: Polito, Calabrese (Errico), Centonze (De Perto), Godwin (Friscina), Culiersi (Vitale), Tommasi, Caraccio, Commendatore, Ferrara, Maci, Scozia (Presicce). All. Maci.

ARBITRO: Fuggetti di Taranto.

RETI: 10’pt Alessandrì, 42’Antico; 1’st Commendatore, 41’st Alessandrì.

NOTE: espulsi Commendatore e Ferrara.

Affermazione casalinga per l’undici allenato da Leuccio Inglese, trascinato nell’occasione dall’inossidabile Emanuele Alessandrì. L’attacante sblocca il risultato in apertura di gara, il raddoppio dei locali è siglato da Antico a conclusione di un bel assolo personale. Il Memorye accorcia le distanze a inizio ripresa con Commendatore. A mettere il risultato in ghiaccio

per i giallorossi di casa è il solito numero undici, imbeccato da Cuna. Nel finale, due espulsi tra gli ospiti.

 

 

 

 

 

LEVERANO - VIRTUS LECCE 1-4

LEVERANO CALCIO: Mazzotta Antonio, Caragiuli (Chiriatti), Martina, Rollo (Taurino), Nestola, Guastella, Bernardo (Martino), Caputo, Nocita, Cazzella (Liccardi), Mazzotta Paolo (Madaro). All. Nobile.

VIRTUS LECCE: Aprile, Camassa, Merico (Conte), Longo, Paladini, Antonazzo, Di Nunno, Palermo, Protopapa, Montinaro (Giannone), De Gennaro. All. Corvaglia.

ARBITRO: Casula di Taranto.

RETI: 6’pt Paladini, 7’pt Protopapa, 16’pt Protopapa, 30’pt Nocita; 14’ st De Gennaro.

Virtus Lecce corsara sul terreno del Leverano Calcio. Il complesso allenato da Corvaglia ha iniziato la contesa a razzo ed in breve tempo ha messo al sicuro il risultato, firmando tre reti. Gli ospiti hanno realizzato il gol dell’1-0 al 6’, con Paladini, per poi concedere il bis appena 1’ dopo, con Protopapa. Lo stesso Protopapa ha fatto tris al 16’. I padroni di casa hanno segnato la rete della bandiera al 30’. Nella ripresa, la Virtus si è portata sul 4-1 al 14’, con De Gennaro. Poi il risultato non è più mutato.

 

 

 

 

 

SANARICA - ATLETICO VEGLIE 1-3

SANARICA: Panico, Fiorentino, Fracasso (Negro), Catamo, Todaro, Odigie (Pedio), Belmonte, Carrozzo, Chiri (Guida), De Pascali (Elia), Saracino (Marsano). All. De Iaco

A. VEGLIE: Bollardi, Mohamed (Magliani), De Mitri, Lupo (Taurisano), Gatto, Pendinelli, Spagnolo (Bisconti), Pizzileo, Catalano (Grandioso), Di Donato, Piumetto (Spedicato). All.: Calabrese.

ARBITRO: Mancini di Brindisi

NOTE: espulso Belmonte al 10’ st

RETI: 6’ pt Di Donato, 25’ pt Piumetto, 12’ st Piumetto, 43’ st Guida

Il Sanarica rimanda ancora la svolta per cambiare passo in classifica. L’undici di casa combattute e gioca con il solito piglio, ma esce sconfitto dal confronto contro l’Atletico Veglie, già passato in vantaggio al 6’ pt con l’incursione di Di Donato.

Gli ospiti spingono e Piumetto al 25’ fa 2-0. Per i locali la gara si complica di più quando Piumetto (al 12’ st) timbra il terzo gol per gli ospiti. Il Sanarica di riversa dalle parti di Bollardi ed al 43’ riduce le distanze grazie alla marcatura di Guida.

 

 

 

 

 

MONTERONI - REAL GALATONE 0-3

MONTERONI: Bortone, Quarta G.L., Quarta M. (Colonna), Mello, Saracino, Guido D. (Petrelli), Diane, Errico (Quarta G.), Visconti (Nguirane), Buonfrate, Sgambati. All. Manca

GALATONE: Carretta, Spedicati, D’Amore (Fattizzo), Rizzo, Terragno (Musarò), Gatto, Aluidi, Kone, Calò (Scarciello), Della Rocca, De Matteis (Spagnolo). All. Carpentieri.

ARBITRO: Lavenuta di Bari

NOTE: espulso Diane al 40’pt

RETI: 30’ pt Gatto (rig.), 3’ st Calò, 35’ st Musarò

Seconda sconfitta interna consecutiva per la Futura Monteroni. Ospiti pungenti sin dai primi minuti di gioco, e Gatto che porta in vantaggio il Galatone con un calcio di rigore. La reazione di Monteroni non produce seri grattacapi alla retroguardia

ospite. Ad inizio di ripresa Calò raddoppia e per il Monteroni il compito di recuperare il risultato si fa ancora più difficile. Nel momento di massima spinta locale, la terza marcatura galatinese, firmata da Musarò in sospetta posizione di fuorigioco.

 

La classifica:

30 Virtus Matino, Manduria

27 Veglie

22 Virtus Lecce, Racale, Atletico Veglie

21 Seclì

19 Poggiardo, Memory Campi, Capo di Leuca

18 Monteroni, Galatone

17 Copertino

16 Soleto

10 Leverano

1 Sanarica

 

 

I marcatori:

13 reti: Protopapa (Virtus Lecce, 1 su rig.)

9 reti: Lillo (Veglie), Gabrieli (Virtus Matino, 3 su rig.)

8 reti: Coppola (Capo di Leuca), Franza (Veglie), Gabrieli (2 su rig., Virtus Matino), Riezzo (3 su rig.) Manduria)

7 reti: Pirelli (Capo di Leuca), Mangia (Seclì), Caraccio (Memory Campi)

6 reti: Alessandrì (Virtus Matino, 2 su rig.), Birtolo (Manduria-Grottaglie), Capone (Città di Racale, 2 su rig), Nocita (Leverano)

5 reti: S. D’Amore (Real Galatone, 1 su rig.), Ferrara (Memory Campi), Di Donato e Piumetto (Atletico Veglie)

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora