06/01/2019 19:15:16 - Manduria - Calcio

Il gol del 3-2 in avvio della ripresa ha piegato le gambe alla squadra manduriana

 

POLIMNIA-DON BOSCO MANDURIA 5-2

POLIMINIA: Di Gennaro, Romanazzi, Mancini; Pedone, Satalino, Costantino; Lomelo, Mancini (Pellegrini), Patti, Pascalicchio, D’Ambruoso. All.: Narracci. A disp.: 13 Lacitignola; 14 Giannuzzi; 15 Benedetti; 16 Damiani; 17 Di Bari.

DON BOSCO MANDURIA: Sagace, Cazzolla, Tripaldi; Lamendola, Massaro, My (s.t. Denitto); Mascia (Massimo), Distratis (s.t. De Fazio), De Pascalis, Gatto (Buccolieri), Fistetto. All.: Sportelli. A disp.: 12 Digiacomo.

ARBITRO: Marzocca di Molfetta.

RETI: 22’ Romanazzi; 24’ Mascia; 44’ Fistetto; 47’ Pedone; s.t. 1’ Pascalicchio; 31’ Patti; 46’ ……

NOTE: ammoniti Satalino, Lomelo, Patti, Romanazzi (P), Gatto (D B)

POLIGNANO – Il risultato e anche la classifica farebbero credere ad una gara a senso unico, con il Polignano, che ha ambizioni di promozione, a dominare e il Don Bosco, fanalino di coda, a subire.

Invece il campo ha offerto un altro responso. Il Don Bosco è vivo, ma paga a caro prezzo le proprie ingenuità. Sotto di una rete, la squadra di mister Sportelli ha pareggiato con Mascia e si è anche portata in vantaggio con Fistetto. Vantaggio, sino a quel momento, sicuramente meritato.

Fra fine del primo tempo e l’avvio della ripresa l’inerzia della gara cambia. Benchè il tempo fosse scaduto, l’arbitro ha lasciato giocare ancora, consentendo al Polimnia di pareggiare prima dell’intervallo. In avvio di ripresa, dopo circa un minuto, il 3-2 dei padroni di casa che è risultato come un colpo al fianco dei ragazzi del Don Bosco. La reazione c’è stata: il Don Bosco ha sfiorato il pareggio con una rovesciata di De Pascalis. Ma, alla distanza, il Polimnia ha segnato prima il 4-1 e, quindi, in pieno recupero anche il 4-2.




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora