01/04/2019 10:51:41 - Salento - Cronaca

La donna si è sentita male nella sua casa di S.Vito nei Normanni, ma i sanitari hanno capito subito il motivo della perdita di sangue

I carabinieri di Francavilla Fontana hanno denunciato una 32enne di origine nigeriana per interruzione volontaria di gravidanza entro 12 settimane di gestazione senza aver fatto ricorso a una struttura sanitaria. La donna ha assunto un farmaco non meglio precisato, ma è poi stata colta da un'emorragia nella sua abitazione di San Vito dei Normanni, quindi ha chiamato il 118, mentendo sulla sua età. I sanitari hanno però capito il motivo dell'emorragia e gli accertamenti hanno confermato che la donna era incinta e si era volontariamente provocata l'aborto, senza spiegare da dove avesse preso il farmaco.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora