01/04/2019 11:29:32 - Avetrana - Attualità

Antonio Minò: «La manifestazione si terrà a Manduria, anche se c’è qualcuno che propone di protestare direttamente a Bari»

 

Una serie di sit in per informare le comunità dei centri interessati al progetto del depuratore, come primo passo verso un’ennesima grande manifestazione, che si svolgerà, prima del 15 aprile, a Manduria. Ma c’è anche chi propone di esprimere la propria protesta direttamente a Bari, davanti al palazzo della Regione.

E’ quanto è stato deciso nell’ennesima riunione che si è svolta ad Avetrana, su iniziativa della locale Amministrazione comunale. Invitati, anche in questa tornata, partiti e movimenti ambientalisti dell’intera area, che lottano per spostare in un altro sito il depuratore consortile.

«Una mail d’invito è stata inoltrata anche a tutti i consiglieri regionali espressi dalla provincia di Taranto» aggiunge il sindaco Antonio Minò. «Si è presentata, però, solo la consigliera Francesca Franzoso».

Nonostante abbia preso sempre le distanze dalle posizioni degli ambientalisti in lotta, Francesca Franzoso ha voluto prender parte alla riunione per spiegare, vis a vis, le proprie ragioni. Molti altri consiglieri, però, sostengono di non aver ricevuto l’invito.

«Abbiamo apprezzato il gesto di Francesca Franzoso: pur non condividendo la nostra lotta e pur avendo spesso manifestato l’improrogabilità dell’avvio dei lavori, ha deciso di confrontarsi con noi» prosegue Antonio Minò. «Siamo rimasti distanti nelle posizioni, ma sicuramente è aumentata la stima reciproca».

Poi il sindaco di Avetrana si sofferma sulle decisioni assunte.

«Da lunedì chiederemo i permessi per poter organizzare dei sit in nei centri interessati al depuratore: saranno finalizzati a spiegare alla gente il rischio che si corre nel realizzare un impianto a pochi chilometri dal mare e a qualche centinaio di metri da località turistiche, senza ancora avere certezze circa il recapito dei reflui depurati e del “troppo pieno” nei casi emergenziali di piogge abbondanti. Poi, prima del 15 aprile, vi sarà un’altra grande manifestazione di protesta. Si dovrebbe svolgere a Manduria, ma c’è anche chi propone di recarci, in massa, a Bari».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora