05/05/2019 19:38:24 - Manduria - Calcio

Partita con poche emozioni, davanti ad un pubblico ridotto. Il vero spettacolo è delle due tifoserie ultras, che hanno tifato, insieme, dal tetto di una casa attigua al “Dimitri”

MANDURIA-VEGLIE 1-0

MANDURIA: Anastasia, Vantaggiato, Margarito; Erario, Calò, Danese; Riezzo, Arcadio, Minelli (s.t. 36’ Perrucci), Conte (s.t. 25’ Pisello), Zaccaria. All.: Leone. A disp.: Tolardo, Mero, Nodriano, Pichierri, Fagoni, Dajbog.

VEGLIE: Liaci, Ghazy (s.t. 36’ Vadacca), Zecca; Sambati, De Luca, Bayo (s.t. 23’ Bruno); Jaja, Baba, Franza (s.t. 39’ Thierno), Lillo, Carrozzo. All.: Tonai. A disp.: Campilongo, Lamino, Bergamo, Manca, Sperti, Foschini.

ARBITRO: Spera di Barletta..

RETE: p.t. 17’ Riezzo

NOTE: ammoniti Sambati, Jaja e Lillo (V).

MANDURIA  - Festeggia il Manduria: batte il Veglie, vince i play off e ora spera nel ripescaggio in Promozione.

Lo spettacolo è stato impedito però agli sportivi biancoverdi. Nonostante i tanti incontri che ci sono stati in settimana, la Commissione straordinaria è stata irremovibile: la capienza della tribuna è rimasta limitata a 100 spettatori. Neppure nel corso di quest’altro campionato il Comune è stato capace di eseguire tutti gli interventi per ottenere la completa agibilità dell’impianto…

Merito alle forze dell’ordine, che hanno saputo ben gestire il gruppo degli sportivi che sono stati costretti a restare fuori dall’impianto. Fra questi, anche gli ultras biancoverdi, che hanno trovato posto sul tetto di una casa attigua al Comunale. Dopo l’inizio della partita un gesto di straordinaria solidarietà degli ultras del Veglie, che avevano pagato il biglietto e stavano assistendo alla partita dalla gradinata: hanno deciso di abbandonare lo stadio e di raggiungere gli ultras del Manduria sul tetto della stessa abitazione per assistere insieme alla partita. Gesti, questi, che fanno bene al calcio.

Venendo alla partita, il Manduria è partito molto bene. Con la velocità di Riezzo e Zaccaria ha messo sovente in difficoltà la retroguardia ospite. Proprio un’incursione di Riezzo ha deciso la partita: l’esterno di Maruggio ha saltato il suo avversario, è entrato in area e, quasi dalla linea di fondo, ha fatto partire una rasoiata che il portiere del Veglie forse non ha neppure visto passare.

Passato in vantaggio, il Manduria ha alzato il piede dell’acceleratore e, soprattutto negli ultimi minuti del primo tempo, ha concesso qualche licenza di troppo del Veglie, che però non ha mai inquadrato la porta difesa da Anastasia.

Nella ripresa il Veglie ha tentato il tutto per tutto, lanciando palloni nella metà campo manduriana. I locali hanno controllato, non riuscendo però a dare il colpo di grazia all’avversario.

Alla fine dell’incontro festa grande fra i manduriani. I migliori in campo, a nostro avviso, Riezzo, Calò e Arcadio.

Il successo non garantisce ancora il salto in Promozione, ma le speranze sono tante. Per renderle ancora più concrete, bisognerebbe sperare che in serie D il Nardo si salvi e che in Eccellenza il Brindisi vinca i play off interregionali. In tal modo si libererebbero due posti in più in Eccellenza e, a ruota, anche in Promozione.

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora