22/05/2019 12:03:24 - Manduria - Calcio

C’è il rischio retrocessione in Seconda Categoria. L’avv. Destratis: «Ho chiesto l’assoluzione completa: non ci sono prove»

quattro anni di squalifica per l’ex presidente Giuseppe Spadavecchia, altri quattro per l’ex calciatore del Manduria Greco (in quell’anno era uno juniores, mentre nell’ultima stagione ha indossato la casacca del San Marzano) e il posizionamento all’ultimo posto della classifica del girone C di Prima Categoria per il Manduria, che, pertanto, si ritroverebbe dalla Promozione appena conquistata e festeggiata alla Seconda Categoria.

Sono le richieste, a nostro avviso assolutamente sproporzionate rispetto al nulla dei fatti, del procuratore Mormando in merito ai deferimenti discussi innanzi al Tribunale Federale, in composizione collegiale, nell’udienza dell’altro ieri sera.

A tali richieste, con un’arringa durata oltre mezz’ora, si è opposto il legale del Manduria e del calciatore Greco, l’avv. Giulio Destratis, che ha invece auspicato l’assoluzione.

«Ci aspettavamo queste richieste: essendo stato deferito il presidente dell’epoca, anche il club viene chiamato in causa per responsabilità oggettiva e diretta» le parole dell’avv. Destratis all’uscita dall’udienza. «Ma il procuratore Mormando non ha saputo o potuto portare alcuna prova a sostegno della propria tesi.

Io ho chiesto ed ottenuto che la posizione del Manduria fosse discussa a parte: c’è una sola partita di cui si parla in una intercettazione, ma poi non c’è più nulla, neppure un seguito alla richiesta della pizza da offrire alla squadra avanzata da Spadavecchia e all’omologo Coluccia, né fra l’ex presidente e la squadra messapica, in cui si parlasse di questa combine a vincere nella gara fra Manduria e Avetrana».

L’avv. Destratis ha rimarcato, con forza, come il Manduria avesse battuto, quindici giorni prima, anche il Galatina. Sarebbe stato molto più semplice perdere quella partita, se davvero la squadra messapica fosse stata in combine con quella salentina. Peraltro, il Manduria era in lotta per conquistare un posto nei play off e proprio i successi contro Galatina e Avetrana rafforzarono le ambizioni dei biancoverdi, poi classificati al quinto posto finale. L’accesso alla post season saltò poiché il distacco del Manduria dalla seconda posizione in classifica (occupata dal Galatina) fu superiore ai 7 punti.

«Io continuo ad essere ottimista» l’opinione dell’avv. Destratis. «Non si può condannare una squadra (che peraltro da un anno ha un altro presidente) e con essa una città solo per una telefonata e senza nessuna prova che il reato sia stato effettivamente consumato».

Il 29 si dibatteranno le posizioni delle altre squadre e degli altri dirigenti. La sentenza dovrebbe arrivare fra un mesetto.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora