07/06/2019 09:01:45 - Avetrana - Attualità

«Inviterò in Regione Alessandro Scarciglia, Emanuele Micelli e una delegazione dei volontari». La vicinanza a Scarciglia dal gruppo “Amici in Forza Italia” di Manduria

«Dalla Puglia l’ennesima lezione di umanità. E tacciano gli odiatori da tastiera».

Giuseppe Turco ringrazia i volontari che, domenica scorsa, hanno accolto, nel migliore dei modi i migranti pakistani.

«Il popolo pugliese ancora una volta ha dato una lezione di grande solidarietà. Perché qui, nella nostra terra, non ci interessa sapere né il colore della pelle, né la nazionalità. Abbiamo solo a cuore l’umanità» rimarca il consigliere regionale. «Non devi dirci chi sei, ma solo ciò di cui hai bisogno. E per questo l’insegnamento della comunità di Avetrana merita il nostro più sentito ringraziamento. Ma nonostante ciò abbiamo purtroppo frange di idioti che, invece di rimboccarsi le maniche, sanno solo insultare chi mette a disposizione la propria bontà verso gli altri».

Turco preannuncia una sua iniziativa.

«Spero vivamente di poter accogliere al più presto in Consiglio regionale sia il vicesindaco e finanziere Alessandro Scarciglia, sia una delegazione dei volontari, tra cui l’attivissimo carabiniere e consigliere comunale Emanuele Micelli, perché in una fase di populismi e di mai sopiti atteggiamenti discriminatori, abbiamo tutti bisogno di storie belle ed edificanti come questa. A loro va il nostro più sentito grazie perché la Puglia è orgogliosa della sua gente perbene.

E qui la politica non c’entra nulla perché dinnanzi alle prove di umanità non c’è destra, sinistra e centro che tenga. E gli sciacalli e i detrattori tacciano per sempre senza alimentare odio social da tastiera».

Mentre il sindaco di Avetrana Antonio Minò ringrazia pubblicamente tutti coloro che hanno partecipato alle operazioni di accoglienza, da Manduria, e più precisamente dal gruppo “Amici in Forza Italia”, arriva un’altra attestazione di stima verso i volontari.

«Mettere al servizio della comunità, ed in particolare di chi è in condizioni di precarietà, la propria attività amministrativa, accompagnata dai sentimenti di solidarietà e di umanità, indica l’integrità morale e le qualità personali che il vice sindaco di Avetrana Alessandro Scarciglia ha mostrato nella vicenda del soccorso prestato ai migranti» è riportato in una nota. «La sua azione prescinde da considerazioni e scelte politiche nazionali, condivisibili o meno, ma è scaturita dalle circostanze e dalla impellenza della necessità di soccorso.

Noi “Amici in Forza Italia” riteniamo pertanto di esprimere la forte solidarietà all’amico Alessandro, persona di onestà cristallina».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora