02/07/2019 12:38:54 - Sava - Cronaca

E’ ritenuto responsabile di comportamenti violenti nei confronti dei genitori finalizzati ad estorcere loro denaro

 

I Carabinieri della Stazione di Sava hanno arrestato, in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, per i reati di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, un 36enne del posto con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di comportamenti violenti nei confronti dei genitori finalizzati ad estorcere loro denaro.

L’attività d’indagine da parte dei militari ha avuto inizio a seguito della denuncia presentata dal padre del 36enne, esasperato dalle continue minacce poste in essere dal figlio, che si ripetevano quotidianamente da circa un mese facendo vivere la famiglia in un forte disagio psicologico, tanto da indurre la madre a cercare ospitalità da un parente.

I Carabinieri della Stazione di Sava, raccolta la denuncia, acquisivano importati elementi che hanno ben evidenziato le responsabilità penali a carico dell’indagato, relazionando il tutto all’autorità giudiziaria tarantina. Il GIP del Tribunale di Taranto, condividendo pienamente le risultanze investigative, emetteva il provvedimento coercitivo e, i Carabinieri ricevuta l’ordinanza di custodia cautelare, rintracciavano il 36enne e lo traevano in arresto. L’uomo, all’esito delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale del capoluogo jonico.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora