30/07/2019 18:50:52 - Avetrana - Cronaca

Gli arrestati sono un 29enne di Torre Santa Susanna e un 46enne rintracciato in provincia di Milano

 

A febbraio scorso ha rivelato ai suoi docenti, con un biglietto scritto di propria mano, di aver subito una violenza sessuale di gruppo. Di qui sono partite le indagini dei poliziotti del Commissariato di Mesagne, in provincia di Brindisi, che hanno arrestato due persone, un ventinovenne, residente a Torre Santa Susanna, e un quarantaseienne rintracciato in provincia di Milano. La presunta vittima è una ragazza appena maggiorenne, affetta da disabilità. La dirigente e l’insegnante di sostegno di un istituto di secondo grado della provincia di Brindisi, dopo aver letto il foglio di carta, si sono recati in Commissariato e hanno denunciato il fatto.

I due arrestati devono rispondere di atti sessuali ripetuti con l’aggravante di aver approfittato della fiducia nonché delle condizioni di inferiorità psichica della vittima. Gli investigatori hanno ricostruito vari episodi: in una occasione i due avrebbero costretto la vittima a subire violenza sessuale di gruppo. Il biglietto è stato poi esibito in Commissariato e acquisito per consentire lo svolgimento delle indagini, avviate d’intesa con la Procura di Brindisi.

I fatti si sarebbero verificati ad Avetrana nel gennaio scorso. Secondo quanto accertato, la ragazza sarebbe stata convinta ad uscire da casa da uno dei due, con la scusa di andare a buttare la spazzatura. L’uomo l’avrebbe poi costretta ad appartarsi, in una circostanza da solo, in un’altra in compagnia del complice, che a turno avrebbero abusato della giovane. I due ora sono stati rinchiusi in carcere.




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora