06/08/2019 09:49:17 - Avetrana - Attualità

Anche quest’anno l’evento si snoderà in quattro serate. La partecipazione di Rocco Giusti nelle vesti di Mario Pagano, signore di Avetrana, e Linda Collini nelle vesti di Donna Ippolita Montefuscoli

Al via questa sera, con la consegna del palio all’autorità ecclesiastica e la benedizione del Palio e dei giocatori (alle 20) e con l’inizio dei giochi e le degustazioni tipiche in piazza Vittorio Veneto (alle 21), la trentunesima edizione della “Giostra dei Rioni - Palio di San Francesco”, promosso dall’omonima associazione di Avetrana.

Anche quest’anno l’evento si snoderà in quattro serate. Il programma, oltre alle tradizionali gare tra i quattro rioni (Castello, Saraceno, San Francesco, San Martino), prevede anche un grande corteo con figuranti in abiti storici e uno spettacolo con canti, danze e combattimenti, il tutto immerso in uno scenario d’inizio Rinascimento.

Il Palio 2019 è stato progettato e realizzato, dopo attento e minuzioso studio, dal prof. Guida e da alcuni studenti del liceo artistico “Calò” di Manduria, dedicato dalla famiglia al ricordo della signora Anna Rita Fusarò.

«La “Giostra dei Rioni” di Avetrana prende spunto dalla leggenda di quel famoso Chria, abitante di queste terre convertito alla fede turca, che il primo gennaio del 1547 intende saccheggiare il paese natìo dopo essere sbarcato al porto dello stesso (Torre Colimena) con cinque galeotte turche» è narrato in una nota dell’associazione “Giostra dei Rioni – San Francesco d’Assisi”. «Commosso per il tamburellare di una serenata, decide di modificare i suoi progetti nefasti attaccando il vicino villaggio di San Pancrazio Salentino. La famiglia Baronale dei Pagano, per ringraziare l’Onnipotente dello scampato pericolo, indice una Giostra con tre giorni di gare e uno finale di festa ai quali partecipano i signori dei quattro borghi insieme a tutta la popolazione e a quel Chria che ha ritrovato la casa perduta.

La Giostra dei Rioni ha come scopo proprio il far ritrovare sulla piazza di Avetrana tutta la popolazione, anche e soprattutto gli emigranti e tutti coloro che in qualche modo amano questa terra».

Dopo i primi due atti di questa sera, la “Giostra dei Rioni” prosegue domani e mercoledì, in piazza Vittorio Veneto, (sempre alle 21), con giochi e degustazioni tipiche.

L’11 agosto, infine, alle ore 20, in piazza Vittorio Veneto, vi sarà il corteo storico e la rievocazione della leggenda di Chria. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con i musici di Avetrana, i Pachamama, i “Cavalieri de li Terre tarentine”, i Cantacunti e con la partecipazione di Rocco Giusti nelle vesti di Mario Pagano, signore di Avetrana, e Linda Collini nelle vesti di Donna Ippolita Montefuscoli. La direzione artistica è di Gino Cesaria.

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora