24/11/2019 12:35:19 - Salento - Cronaca

L’uomo ha colpito i familiari con una spranga

 

Picchia moglie e figlio con una spranga di ferro e li fa finire in ospedale. Una notizia di violenza familiare, l’ennesima, che arriva da Leverano proprio nelle ore in cui in tutto il mondo si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Agli arresti è finito un cinquantenne, L. P., originario dell’Albania e residente a Leverano, di professione bracciante agricolo. I fatti sono avvenuti nella serata di venerdì. Stando agli elementi raccolti dai carabinieri della stazione cittadina, l’uomo avrebbe chiesto con insistenza al figlio 21enne di consegnargli del denaro, che avrebbe poi dovuto utilizzare per giocare alle slot machine. Il giovane si è rifiutato, scatenando la furia del padre, che ha impugnato una spranga di ferro e l’ha utilizzata per picchiare violentemente sia il ragazzo, sia la moglie, che si trovava nelle vicinanze.

Sul posto, dopo aver ricevuto segnalazione della lite in atto, sono intervenuti i carabinieri della stazione cittadina, che sono riusciti a mettere in sicurezza i malcapitati e a riportare il cinquantenne alla calma. La donna e il figlio sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale di Copertino e sono stati sottoposti a una visita di controllo, nel corso della quale sono stati riscontrati traumi vari da contusioni su diverse parti del corpo. I medici li hanno dimessi con una prognosi di sette giorni ciascuno.

Ascoltate poi dai militari, le vittime hanno riferito che gli episodi di violenza e di minacce andavano avanti da diverso tempo. Il marito e padre violento non avrebbe risparmiato, nell’arco degli ultimi cinque anni, maltrattamenti e richieste di denaro sotto minaccia di percosse.

Il cinquantenne è stato accompagnato in caserma per le formalità di rito. Su disposizione del pubblico ministero di turno, poi, è stato arrestato in flagranza di reato con le accuse di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Ora si trova nel carcere di Lecce, a disposizione dell’autorità giudiziaria.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora