01/12/2019 10:33:52 - Provincia di Taranto - Cronaca

I continui e numerosi episodi di violenza e di maltrattamenti subiti mai denunciati per paura di ulteriori ritorsioni da parte del compagno

 

Il personale della Squadra Volante ha tratto in arresto per sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia un 37enne originario di Grottaglie.

I poliziotti sono intervenuti in via Buffoluto, dopo aver ricevuto dai colleghi della Sala Operativa la segnalazione di una violenta lite in famiglia.

In un primo momento, i poliziotti hanno avuto difficoltà nell’individuare l’appartamento oggetto di segnalazione per la pressoché assenza d’indicazioni, fin quando, dopo qualche istante, la loro attenzione è stata attirata da una donna visibilmente agitata, che affacciata ad un balcone ha lanciato loro le chiavi dell’appartamento, esortandoli ad entrare in casa il prima possibile.

All’interno dell’appartamento, completamente messo a soqquadro con numerosi pezzi di vetro e suppellettili disseminati sul pavimento, i poliziotti hanno diviso la coppia che stava ancora litigando.

Dopo averli separati e portati in stanze diverse, la donna, in preda ad un momento di vero sconforto, piangendo, ha raccontato le continue minacce e maltrattamenti soprattutto fisiche  subite per mano del suo compagno  già da qualche anno.

Dal suo racconto i poliziotti hanno accertato i continui e numerosi episodi di violenza e di maltrattamenti subiti ma mai denunciati per paura di ulteriori ritorsioni da parte del compagno. Numerosi anche gli episodi di lesioni fisiche, anche importanti, subiti e mai denunciati per paura, tanto da non ricorrere alle cure mediche.

Dopo quanto emerso  il compagno violento è stato condotto negli Uffici della Questura e dopo le formalità di rito tratto in arresto.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora