mercoledý 26 febbraio 2020

19/01/2020 17:46:21 - Sava - Calcio

Il gol del vantaggio di De Michele illude il Sava, che poi subisce la rimonta dei padroni di casa

 

SALENTO FOOTBALL LEVERANO-SAVA 2-1

S.F. LEVERANO: Picciotti, Fasiello, Miccoli; Dell’Anna, Decarli, Erroi; Puscio, Sambati, Quarta, De Benedictis, De Leo (s.t. 32’ Mazzotta P.). All.: Renis. A disp.: Tramacere, Mazzotta F., Pedone, Lazoi, Muci, Bilanzone, Calcagnile, De Lorenzis.

SAVA: Maraglino, Voges, Eleni (s.t. 10’ Cimino); Amaddio (s.t. 14’ Biasi), Stabile, D’Ettorre; Colluto, Cellamare (s.t. 10’ Mignogna), Beltrame, De Michele (s.t. 36’ Greco), Cavallo (s.t. 22’ Kandji). All.: Marangio. A disp.: Cocozza, Galeone, Picarelli, Cava.

ARBITRO: Rossiello di Molfetta

RETI: p.t. 10’ De Michele su rig.; 32’ Decarli; s.t. 12’ De Benedictis.

NOTE – espulso Sambati (L); ammoniti Miccoli, Quarta, De Leo (L); De Michele (S)

LEVERANO  - Un rigore trasformato poco dopo l’avvio delle ostilità e l’illusione di un’ennesima vittoria. Questa volta il Sava torna a casa con il sacco vuoto, malgrado i pronostici a favore, sia per la differenza di potenziale che per le diverse posizioni in classifica. Eppure, le cose non sono andate secondo le aspettative. Nel complesso, a giochi fatti, biancorossi poco determinati e confusi.

Formazione non priva di novità, con Mignogna che parte dalla panca ed orfana dello squalificato Vasco.

Durante i primi giri di lancette sono i ragazzi di Marangio ad avere in mano il pallino del gioco: si rendono da subito pericolosi con Voges e Colluto, autori di due conclusioni non proprio innocue. Al 10’ il Sava passa: grazie ad un calcio di rigore poco prima procuratosi, De Michele trafigge l’estremo leccese Picciotti.

Contrariamente a quanto previsto, il Leverano reagisce e, dopo una serie di azioni pericolose, giunge al pari al 32’ con Decarli, che conclude sugli sviluppi di un’azione combinata sulla destra.

Nella ripresa il Sava non sembra affatto iniziare sotto i migliori auspici: al 57’ De Benedictis (uno dei migliori tra i suoi) incorna abilmente di testa, siglando il vantaggio. Per il resto, poche e confuse azioni da parte del Sava, che appare decisamente fuori fase. Da segnalare l’espulsione di Sambati tra le fila del Leverano.

Malgrado l’inatteso passo falso, la quinta posizione rimane consolidata, soprattutto in virtù degli scivoloni di Maglie e Taurisano.

Domenica prossima si ritorna al “Camassa”, con ospite di tutto rispetto: a rendere visita ai biancorossi, la concorrente Ostuni.

 

A cura dell’a.s. del Sava

Aldo Simonetti



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora