mercoledì 01 aprile 2020

26/02/2020 09:18:47 - Salento - Attualità

Confermate le disposizioni impartite ieri: i cittadini provenienti dalle regioni in cui ci sono i focolai devono contattare il proprio medico di Medicina generale

Risultano tutti negativi al test per SarsCoV-2 i campioni dei 24 casi sospetti giunti oggi al Laboratorio di riferimento regionale. I campioni sono arrivati anche dalla Basilicata, che ha chiesto il temporaneo supporto della Regione Puglia.

Allo stato dunque non risultano casi di Coronavirus in Puglia.

«In questi giorni abbiamo comunque predisposto la metodologia nell’ipotesi si dovesse presentare il paziente “numero uno”» rende noto il governatore pugliese Michele Emiliano. «In questa ipotesi, la Regione Puglia farà entrare in azione la rete delle unità operative delle malattie infettive: sono 8, delle quali l’unità del Policlinico di Bari è hub regionale. La rete consta di 195 posti letto.

Questa rete entra in azione assieme alla rete di laboratori di microbiologia e virologia, che ha 8 nodi, tra i quali il laboratorio del Policlinico di Bari sarà l’hub per le analisi. È evidente che il dispositivo di cui vi ho parlato nell’ipotesi in cui vi sia il “caso uno” è standard e può essere potenziato al bisogno».

Confermate le disposizioni impartite in materia di prevenzione.

«Restano confermate tutte le disposizioni impartite ieri in materia di prevenzione» ha affermato Emiliano nel corso della conferenza stampa convocata per dare gli ultimi aggiornamenti. «Quindi si invitano tutti i cittadini provenienti dalle regioni in cui ci sono focolai (Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna) a contattare il proprio medico di Medicina generale o il dipartimento della Asl di riferimento territoriale».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora