domenica 29 marzo 2020

02/03/2020 11:22:29 - Avetrana - Attualità

«La quarantena è una misura precauzionale. Evitiamo di esprimere offese nei confronti di coloro che stanno vivendo questo momento e affrontiamo questa fase con serenità e senza allarmismi»

 

Attraverso il proprio profilo Fb, l’assessore Francesco Saracino tranquillizza la comunità avetranese. Rende noto di essere in contatto con uno o una (protegge dunque la privacy) dei concittadini che ha viaggiato con lo stesso aereo in cui ha volato l’uomo torricellese primo contagiato in Puglia dal Coronavirus.

«Poco fa ho sentito un/a nostro/a concittadino/a che è tra le 6 persone che viaggiavano sul volo Milano-Brindisi dello scorso 24 febbraio nel quale era presente anche il paziente di Torricella» scrive l’assessore Saracino. «Il/la signore/a (non faccio nome per correttezza e privacy) sta bene è asintomatico/a. Quella di restare a casa in “quarantena”è stata una scelta personale e precauzionale sin dal primo momento in cui sono rientrati ad Avetrana. Nella giornata dell’altro ieri sono stati raggiunti dal provvedimento disposto dal presidente della Regione Puglia con le misure precauzionali da adottare, il tutto in via “cautelativa”. Prova ne sia che i tamponi effettuati negli ultimi giorni risultano essere negativi.

Mettiamo da parte la nostra curiosità. Evitiamo di esprimere opinioni offensive nei confronti di chi sta attraversando questi momenti e dei loro familiari, affrontiamo tutto con estrema tranquillità e serenità, non siamo di fronte a casi di peste o lebbra ne abbiamo riscontrato la presenza di “untori”.

Con la speranza che si possa tornare al più presto alla normalità».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora