domenica 31 maggio 2020

21/04/2020 09:57:38 - Manduria - Calcio

Se il Covid 19 ha bloccato tutto il mondo dello sport agonistico, i tifosi manduriani continuano a … giocare: a loro la scelta della formazione ideale degli ultimi venti anni

Ecco la Hall of Fame degli ultimi venti anni del calcio biancoverde.

Se il Covid 19 ha bloccato tutto il mondo dello sport agonistico, i tifosi manduriani continuano a … giocare. Grazie ad un’idea di Fabrizio Mastrovito, il preparatore atletico del Manduria, condivisa e sostenuta dall’intera società presieduta da Elio Palmisano, i supporters biancoverdi stanno eleggendo, in questi ultimi giorni, la top 11 del Manduria, passando in rassegna, ruolo per ruolo, tutti coloro che hanno calcato l’erbetta del “Dimitri” dal 2000 ad oggi.

«Ogni giorno proponiamo una rosa di calciatori per un ruolo e i tifosi, attraverso la pagina facebook dell’U. G. Manduria Sport, possono esprimere le loro preferenze» spiega il prof. Mastrovito. «Abbiamo previsto solo due regole: dalle nomination sono esclusi i calciatori della rosa attuale e coloro che non hanno concluso un’intera stagione in casacca biancoverde».

Un tuffo nei ricordi di momenti esaltanti e indelebili: fra questi, ad aprire il millennio, la fantastica cavalcata che, al termine del campionato 2000-01, consentì al Manduria di ritornare in serie D. Proprio nei primi anni 2000 furono tanti i calciatori di ottimo livello che incantarono migliaia di tifosi. Alcuni di loro sono ancora legati alla città messapica e hanno colto l’occasione per salutare, seppur a distanza, il pubblico manduriano.

Estremamente difficile, soprattutto in alcuni ruoli, scegliere i calciatori ideali per questo primo ventennio del nuovo millennio. In alcuni casi i voti sono condizionati da amicizie o simpatie. Per altri ruoli non c’è stata invece discussione: la preferenza è stata quasi unanime. Ecco i primi responsi.

PORTIERE – Per questo delicato ruolo, l’investitura è ricaduta su Nicola Signorile, tarantino, classe 1981, estremo difensore nel campionato della promozione in serie D. Signorile ha ottenuto 29 voti, precedendo altri due bravissimi portieri, ovvero Leo Di Punzio (27 voti) e Massimo Negro (16). Indubbiamente tutti bravi. Signorile probabilmente ha ricevuto qualche voto in più perché protagonista della promozione. Di Punzio e Negro, a nostro avviso e anche per la loro carriera, avrebbero anche loro meritato l’investitura.

ESTERNI BASSI – A destra vi è stata una prevedibile apoteosi. Ha trionfato il manduriano doc Giovanni Scolozzi, capitano di tante battaglie. Pochissimi, ma significativi, i voti per Ancora e Lollini. A sinistra un altro protagonista dei tornei di serie D: il brindisino Di Serio, che ha preceduto Incitti e De Blasio.

DIFENSORI CENTRALI – Anche in questo caso, c’è stato l’imbarazzo della scelta, tanta e tale è stata la qualità dei difensori centrali degli ultimi venti anni del Manduria. La coppia centrale scelta dai tifosi è composta dal manduriano Tiziano Ferrara e da Arcuti. Non si può dimenticare però De Icco, fra i più forti difensori biancoverdi della storia. Sicuramente avrebbe conteso la maglia da titolare ai due calciatori scelti dai tifosi.

CENTROCAMPO – Coppia di interni da favola per il centrocampo da favola dei primi venti anni del nuovo millennio. La scelta è ricaduta su Carlo Scaglione, marcia in più del Manduria nella seconda parte del campionato della promozione in serie D, e Ciro Danucci, centrocampista under ma con la personalità di un over, in serie D.

In tanti meritano però almeno una doverosa citazione: dall’argentino Marchi ai salentini, ancora in attività, Cocciolo e Cezza.

ESTERNI OFFENSIVI – E’ iniziata la votazione per gli esterni offensivi. A destra è sprint a tre fra Leone (favoritissimo), Presta e Serri. Crediamo che Lorenzo (lu) Leone non avrà difficoltà a vincere a mani basse. Ma Presta e Serri hanno lasciato orme profonde del loro passaggio al “Dimitri”. A sinistra in pole position partirà sicuramente Ciccarese. In lizza anche Collins e Masi. Non gareggia Coccioli, altro mancino di valore che ha indossato la casacca biancoverde, sol perché è ancora titolare nel Manduria.

ATTACCANTI CENTRALI – Fra i bomber dell’area piccola, le nomination sono tante. Favoriti Santini e Mosca, Fra i papabili anche Viggiano, Tedesco e l’indimenticato Ravalli.

ALLENATORE – Non sappiamo se ci sarà una votazione anche per l’allenatore ideale. Dovesse esserci, crediamo che per Toma vi sarà un plebiscito. Da non dimenticare il valore di almeno altri due allenatori: Bruno e Cosma.

Nell’ordine, dall’alto in basso, abbiamo pubblicato, a corredo dell’articolo, le seguenti foto: 1) la squadra che vinse il campionato di Eccellenza; 2) Carlo Scaglione; 3) Antonio Toma; 4) Giovanni Scolozzi; 5) Lorenzo Leone; 6) Leo Di Punzio; 7) Davide De Icco; 8) Ruben Marchi; 9) Totò Ravalli; 10) la tribuna del “Dimitri” colma di tifosi.




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora