mercoledì 12 maggio 2021

11/04/2021 11:18:32 - Provincia di Taranto - Attualità

«Giù le mani dai bambini è il grido di Naná davanti alla fabbrica. Rispettiamo il loro diritto alla vita»

L’attrice e regista Simona Izzo dedica un post al dipendente della ex Ilva licenziato e alla città di Taranto.

«Sto pensando alla domenica che passerà il dipendente tarantino che è stato licenziato per aver condiviso un post della nostra fiction “Svegliati amore mio”. Contestualmente ringrazio l’associazione “Genitori Tarantini” che ci hanno proposto di essere vicini a loro a Roma il 12 e 13 maggio in attesa della sentenza del TAR che deciderà se è legittimo continuare a produrre acciaio a caldo.

Ci auguriamo che il parere sia negativo e che i bambini possano tornare a correre nel vento che viene dal mare che non rosseggia, che è trasparente, che ossigena i polmoni e che porta salute e iodio. “Giù le mani dai bambini” è il grido di Naná davanti alla fabbrica. Rispettiamo il loro diritto alla vita e quello di tutti i tarantini minacciati dall’inquinamento industriale, ma anche di tutti quelli che vivono nei pressi di aziende inquietanti».







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora