mercoledì 12 maggio 2021

28/04/2021 09:04:48 - Provincia di Taranto - Attualità

Lo stato di sofferenza delle imprese richiede ora interventi immediati e non più procrastinabili

La gravissima crisi economica legata all'emergenza sanitaria ha acuito le difficoltà che il mondo dell'artigianato locale già viveva da tempo. Lo stato di sofferenza delle imprese richiede ora interventi immediati e non più procrastinabili.

A tal proposito, Casartigiani Taranto dopo aver aperto il confronto con l'amministrazione di Taranto, ha avviato una serie di incontri con tutti i sindaci della provincia di Taranto, finalizzati alla costruzione di un percorso condiviso di iniziative e progettualità a sostegno delle imprese del territorio.

L'associazione di categoria che rappresenta le imprese artigiane, già da tempo ha sottoscritto con i suoi associati un manifesto contenente misure speciali per salvaguardare e valorizzare un comparto, quello artigiano appunto, spesso poco coinvolto e considerato dal governo regionale e nazionale. A maggior ragione in quest'ultimo anno, i piccoli imprenditori hanno constatato la scarsa attenzione delle istituzioni nei confronti della loro categoria, fortemente penalizzata da chiusure forzate senza la garanzia di misure ad hoc per fronteggiare la crisi.

«Abbiamo sempre preferito il dialogo costruttivo alle proteste ed anche questa volta abbiamo scelto la strada del confronto con le diverse amministrazioni comunali della provincia ionica per rappresentare le istanze dell'artigianato. - spiega il segretario provinciale di Casartigiani Stefano Castronuovo - Le aziende sono oggi allo stremo e chiedono più rispetto. Crediamo sia dovere della politica tutelarle. Non c'è più tempo da perdere. Auspichiamo un'interlocuzione politica seria».

Di qui la richiesta di condivisione di un piano di resilienza contenente una serie di proposte indirizzate a tutti i comuni ionici.

«Si tratta di un documento che insiste su alcuni punti essenziali per la ripartenza delle imprese: l'annullamento, o almeno una rimodulazione, delle imposte comunali per l'anno 2021, incentivi ad hoc per l'artigianato e semplificazione nella gestione delle pratiche amministrative. Poi ancora, il potenziamento dei controlli da parte delle forze dell'ordine per garantire l'ordine pubblico e contrastare il fenomeno dell'abusivismo, specialmente nel settore estetica ed acconciatura».

Casartigiani Taranto ha già incontrato l'amministrazione comunale di Carosino.

«È stata una riunione proficua. Abbiamo notato una notevole sensibilità del sindaco Onofrio Di Cillo nei confronti delle imprese. C'è la piena disponibilità a proseguire il confronto. - fa sapere Castronuovo - Abbiamo lasciato sul tavolo una serie di proposte che verranno valutate e sulle quali si aprirà, nelle prossime settimane, un approfondimento». 







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora