giovedì 17 giugno 2021

06/06/2021 11:09:31 - Manduria - Attualità

E’ intervenuto Domenico Franchini, uno dei due autori del libro “La Costituzione scende in campo”

Una rappresentanza degli alunni delle classi V dell’I.C. “Don Bosco” nell’aula consiliare per discutere di Costituzione alla presenza del sindaco Gregorio Pecoraro, dell’assessore alla Cultura Andrea Mariggiò e dell’assessore alle Politiche Sociali Fabiana Rossetti, della dirigente dell’istituto Luisa Damato e del graditissimo ospite Domenico Facchini.

Tutto ha avuto inizio quasi per gioco da una lezione tenuta in classe sul significato della celebrazione della festa del 2 Giugno che ha portato i ragazzi a leggere il bellissimo libro “La Costituzione scende in campo”, scritto a quattro mani da Domenico Facchini e Corrado La Grasta.

La storia di “Cinque dodicenni, un torneo di calcio estivo e il loro primo approccio con i valori più importanti nella vita di una persona: il rispetto delle regole, l’accoglienza dell’altro, l’aiuto reciproco”. Ad accompagnarli in questo percorso c’è il signor Franco, maresciallo dei carabinieri in pensione e custode del campo da calcio comunale. Sarà per loro una sorta di guru e li aiuterà a scoprire la regola fondamentale per ogni cittadino italiano: la Costituzione”.

Nel corso dell’incontro ciascuno dei ragazzi presenti ha raccontato il lungo e travagliato percorso della Storia del nostro Paese prima di giungere al memorabile referendum istituzionale del 2 giugno 1946 che, a suffragio universale, traghettò l’Italia verso una Repubblica parlamentare.

Conquista altrettanto grande e importante per tutti gli italiani è stata la Costituzione che, con i suoi 139 articoli, detta il vademecum del buon cittadino.

I ragazzi, con il loro intervento e con le loro domande, hanno dato prova di aver compreso l’importanza delle regole, da quelle che possono sembrare più sciocche a quelle più importanti, che riguardano la democrazia e soprattutto, se “tutti chiedessero dei favori nessuno rispetterebbe le leggi e non ci sarebbe uguaglianza e giustizia”.

Le regole fanno parte della vita di ogni buon cittadino a qualunque età.

L’avv. Facchini, dialogando con i ragazzi, ha raccontato della sua adolescenza e quanto di autobiografico ci sia fra le righe del libro, di quanto la sua attività professionale abbia influito nella stesura del libro.

Si è poi soffermato a spiegare l’importanza della nostra Costituzione: un vero e proprio progetto di vita per ogni bravo uomo e buon cittadino...per via della bellezza dei principi e dei valori che custodisce. Rispettare la Costituzione significa vivere da cittadini italiani, europei e del mondo per andare oltre se stessi e stare bene con gli altri.

A concludere l’incontro l’intervento della dirigente scolastica che ha rimarcato quanto la lettura del libro abbia offerto notevoli spunti di riflessione sui principi, sui valori, sulle aspettative di vita che gli adulti sono chiamati a trasmettere alle future generazioni; naturalmente ha espresso il suo ringraziamento a nome dell’I.C. “Don Bosco” per l’opportunità offerta ai ragazzi: una ulteriore lezione di vita.

Anche il sindaco, nel suo saluto, si è soffermato sul significato della Costituzione e si è complimentato con i ragazzi presenti per l’ottima preparazione, frutto di un lavoro sinergico e condiviso fra scuola e famiglia.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora