giovedý 23 settembre 2021

28/08/2021 18:31:27 - Avetrana - Cronaca

St tratta di un 48enne di Tricase, dipendente di una ditta che opera nel settore della vendita all’ingrosso di carni

Nella serata di ieri un 48enne di Tricase, dipendente di una ditta che opera nel settore della vendita all’ingrosso di carni, aveva richiesto l’intervento dei carabinieri dichiarando loro di essere rimasto vittima di una rapina. Secondo quanto riferito, mentre era alla guida dell’autocarro aziendale lungo la strada provinciale che da Avetrana conduce a Nardò, due soggetti travisati con calzamaglia e armati di pistola, dopo avergli tagliato la strada con una Fiat Stilo di colore grigio e targa coperta con nastro adesivo, lo avevano costretto a consegnargli il denaro in suo possesso, circa 1000 euro quale incasso giornaliero, e prima di fuggire via lo avevano colpito alla testa con il calcio della pistola tanto da costringerlo a ricorrere alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale di Manduria. La versione della vittima, apparsa subito incerta, ha indotto gli operanti ad approfondire le circostanze riscontrando evidenti contraddizioni. Messa alle strette dagli inquirenti, la persona alla fine ha ammesso le proprie responsabilità dichiarando di aver inscenato la finta rapina per far fronte a difficoltà economiche. Per tale motivo è stata deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora