martedý 26 ottobre 2021

19/09/2021 18:49:54 - Avetrana - Calcio

I biancorossi locali pagano a caro prezzo la difficoltà di impostare azioni fluide

AVETRANA-TAURISANO 0-1

AVETRANA – Laghezza, Maggio, Di Giulio; Eleni, Biasi (s.t. 45’ De Nisi), Talò (s.t. 13’ Massaro); Sanyang (s.t. 13’ Birtolo), Gioia, Toumi, Malagnino, Raimondo (s.t. 13’ Trisciuzzi). All.: Franco. A disp.: Tolardo, De Gaetani, Carluccio, Altavilla.

TAURISANO: Baglivo, Arnisi, Musio; Galati, Ciurlia, Alessandrì; Preite, Torsello (s.t. 13’ Di Secli), Luca (s.t. 29’ Vantaggiato), De Giorgi (s.t. 48’ Schirinzi), Manganaro (s.t. 24’ Scarlino e 38’ Mele) All.: Bray. A disp.: De Icco, Bruno, Carrara, Antonazzo.

ARBITRO: Lucanie di Molfetta

RETE: p.t. 16’ De Giorgi.

NOTE – espulso al 33’ del s.t. Alessandrì (T) per doppia ammonizione; ammoniti Eleni, Sanyang, Gioia e Toumi (A), Ciurlia, Preite e Baglivo (T). Angoli 4-3 per il Taurisano.

AVETRANA – Prevale il Taurisano, che resta a punteggio pieno in classifica: il successo la migliore organizzazione tattica dei salentini, che sbloccano il risultato dopo 16 minuti, grazie ad una perfetta stilettata da fuori area di De Giorgi, che indovina l’angolo alto alla destra del portiere Laghezza.

Più legnosa la manovra dell’Avetrana, che, subito il gol, invece di reagire, si disunisce ulteriormente, affidandosi solo alle ripartenze in solitario dei suoi uomini più veloci. I tarantini hanno faticato non poco in fase di impostazione della manovra.

La partita si accende dopo 5 minuti. Si registra prima una debole conclusione centrale di Preite. Sul rilancio di Laghezza, Toumi si invola, entra in area e, sulla sua conclusione, il portiere si salva in angolo.

Al 15’ ancora Avetrana pericolosa: su punizione calciata da Malagnino, si accende una mischia in area, sino alla conclusione, dall’altezza del dischetto, di Eleni, ribattuta dalla barriera.

Al 16’ il gol che decide la partita. L’Avetrana perde una sanguinosa palla nella propria trequarti, sulla quale si avventa De Giorgi, il quale, da circa 20 metri, fa partire una saetta che si infila sotto l’incrocio dei pali.

L’Avetrana accusa il colpo, mentre il Taurisano si galvanizza e raddoppia gli sforzi.

Nella seconda parte del primo tempo, da segnalare una ripartenza in velocità di Sanyang, il quale viene fermato fallosamente da Alessandrì: per l’arbitro non si tratta di fallo da ultimo uomo su chiara occasione da rete e, quindi, estrae solo il cartellino giallo.

Al 35’ abbozza una veloce ripartenza anche Toumi, il quale, però, incespica sulla sfera e, quindi, l’azione sfuma.

Nella ripresa, al 10’, l’unica ghiotta occasione per pareggiare dell’Avetrana: su un rimpallo, si avventa Gioia, ma il portiere ospite Baglivo respinge d’istinto, salvandosi in corner.

L’Avetrana perde ancora di lucidità e, quindi, non riesce più a rendersi pericolosa. L’azione si impantana a metà campo e anche i lanci lunghi sono preda dei difensori salentini.

Da segnalare l’espulsione di Alessandrì per doppia ammonizione al 33’ e un tiro debole di Gioia al 44’.

Qual è la vera Avetrana? Quella spumeggiante di Melendugno? O quella che ha arrancato oggi?

Da Galatina, domenica prossima, arriverà la risposta.

Fuori dal contesto calcistico, abbiamo registrato il minuto di raccoglimento osservato prima dell’incontro per commemorare la memoria del sindaco Antonio Minò, scomparso l’altro ieri.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora