domenica 25 settembre 2022

02/05/2022 06:59:01 - Sava - Attualità

Le alunne e gli alunni hanno vissuto la realtà produttiva delle aziende G&M Cantore di Maruggio e Nastasia di Fragagnano e hanno prelevato numerosi campioni di vari olii prodotti che poi hanno sottoposto ad analisi

Nei giorni scorsi, nella sala conferenze dell'IISS Del Prete-Falcone di Sava, si è svolto l’evento “La scuola incontra il territorio”, al termine di un percorso iniziato nelle prime settimane del corrente anno scolastico. Il progetto, curato dal prof. Maurizio Blasi, dal titolo “Biotecnoliogi”, ha riguardato la classe 4ª A del percorso tecnico biotecnologie sanitarie.

All'incontro erano presenti il direttore della Coldiretti per la provincia di Taranto e Brindisi Franco Dell’Acqua, l’assessora del Comune di Sava Milena Bisci, i rappresentanti delle aziende Nastasia s.c.a. e G&M Cantore srl, oltre al dirigente dell'istituto Alessandro Pagano.

La classe, nel quadro delle ore PCTO da svolgere presso imprese del territorio, si è recata presso due aziende olearie: G&M Cantore srl Maruggio e Nastasia s.c.a. di Fragagnano.

Le alunne e gli alunni hanno vissuto la realtà produttiva delle aziende e hanno prelevato numerosi campioni di vari olii prodotti che poi hanno sottoposto ad analisi, nei laboratori di chimica dell'istituto della sede di via Roma, con la collaborazione della prof.ssa Luana Conte.

L'alunna Gaia Bernardi e l’alunno Lorenzo Di Giacomo hanno illustrato l’esperienza fatta dai loro gruppi nelle aziende, i risultati delle analisi eseguite sull'acidità dei vari campioni e l'analisi spettrofotometrica secondo i parametri europei K232 e K270. I valori di acidità trovati erano abbastanza corrispondenti a quelli trovati nei frantoi; l'analisi spettrofotometrica ha evidenziato come tutti i campioni dei frantoi rispettavano i parametri europei. Al contrario, un olio extravergine acquistato in un supermercato, aveva un valore troppo elevato di K232 rispetto ai parametri europei.

All’evento si è aggiunta anche la classe 2ªB del liceo delle scienze applicate, accompagnata dalla prof.ssa Anna Barnaba, che, nell’ambito del progetto “Connessioni Made in Italy”, in collaborazione con l’università Luiss e Confindustria, ha visitato e conosciuto la Cantina e oleificio La Popolare di Sava, approcciandosi al mondo della produzione dell’olio e ai primi rudimenti di analisi dello stesso a livello olfattivo e gustativo, in due incontri con il dirigente della scuola, il professore Alessandro Pagano.

Le alunne Alessandra Concetta Antonucci e Federica Malagnino hanno presentato gli output relativi all’esperienza appena conclusa.

Il direttore Dell'Acqua ha espresso un significativo apprezzamento per l'iniziativa che avvicina i giovani alla realtà produttiva del nostro territorio, come dovrebbe avvenire in tutte le scuole. Inoltre, ha evidenziato il grande impegno della Coldiretti per cercare di superare le difficoltà del momento legate alla vicenda Xilella che può anche costituire l'occasione per una nuova stagione produttiva più moderna e responsabile.

L’assessora Bisci ha evidenziato come queste iniziative della scuola sono una parte molto importante della formazione, per lo sviluppo di reali competenze che possano aiutare i giovani a diventare i cittadini del futuro.

Infine, i rappresentanti delle aziende G&M Cantore srl Nastasia s.c.a. hanno espresso il loro ringraziamento per questa iniziativa e hanno evidenziato come le loro aziende, che hanno le loro radici nel passato, guardino con interesse e speranza al futuro, soprattutto nell’ottica di una valorizzazione del nostro territorio e dei prodotti ad esso legati ad opera delle nuove generazioni.

L'evento si è concluso con la consegna agli alunni, da parte delle aziende, degli attestati di partecipazione.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora