mercoledì 17 agosto 2022

29/07/2022 08:21:33 - Sava - Altri Sport

E’ il suo primato personale, con il quale sarebbe stata accreditata del miglior tempo negli assoluti Cadette (nate nel 2004-05) e del terzo tempo negli assoluti Juniores (2006-07), in corso di svolgimento a Roma

Strepitosa Alice Di Maggio. Dopo aver vinto quasi in surplace la gara dei 200 farfalla del Festival Olimpico Europeo della Gioventù di Banska (Slovacchia), firma un’impresa straordinaria nella gara dei 100 farfalla.

Arrivata in finale con il terzo tempo (1’01”83), la nuotatrice savese ha limato quasi un secondo (99 centesimi per l’esattezza) nella finale, vincendo la prova con un tempo di assoluto rilievo nel panorama giovanile italiano: 1’00”84.

Giusto per rimarcare il valore di questo tempo, lo raffrontiamo con i tempi di accredito delle concorrenti che in questi giorni stanno partecipando ai campionati italiani di categoria a Roma.

Nella categoria Cadette (nate nel 2004 e 2005), nessuna atleta iscritta vanta, quest’anno, un tempo migliore di quello di Alice, che è nata nel 2007. Il miglior crono di accredito è quello di Giulia Zambelli (Nuoto Azzurra 91 Bologna) con 1’00”87,

Nella categoria Juniores (nate nel 2006 e nel 2007), solo due atlete (peraltro nate nel 2006: hanno quindi un anno in più rispetto al Alice Di Maggio), hanno fatto segnare dei crono migliori: Alice Beltrame (Imola Nuoto) vanta un 59”78 e Anna Porcari (Team Veneto) ha all’attivo un 1’00”34.

Il record italiano assoluto appartiene ad un’altra pugliese, Elena Di Liddo (classe 1993), con 57”84, ottenuto proprio quest’anno, precisamente nel mese di marzo, a Caserta.

Il nuovo primato personale spalanca le porte ad un futuro raggiante per Alice Di Maggio.

Ritornando alla gara, Alice ha virato al secondo posto ai 50 metri, preceduta solo dalla danese Martine Damborg. Nella seconda vasca Di Maggio ha messo le ali, superando nettamente la danese e firmando un ottimo tempo.

Guardando la reazione di Alice, che dopo aver visto il tempo, si è messa le mani sul volto, forse neanche lei sperava di ottenere questo straordinario primato personale.

Per la cronaca, al secondo posto si è classificatala svedese Emmy Haellkvist (1’01”15) e al terzo la danese Martine Damborg (1’01”26).

Complimenti Alice!

 

 

 

 

 







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora