mercoledì 17 agosto 2022

04/08/2022 17:22:25 - Avetrana - Attualità

«Se si rinuncia agli aumenti non si fa un illecito. Si potrebbe creare un fondo per aiutare il paese che muore»

Riceviamo e pubblichiamo una nota del gruppo Rilanciamo Avetrana.

«Stranamente la solerte Amministrazione comunale, sempre attiva nel mondo dei social e dei like, ha dimenticato di informare i cittadini circa una curiosa delibera di giunta comunale approvata in un afoso pomeriggio di fine luglio.

La delibera riguarda un aumento per il 2022 delle indennità del sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del Consiglio comunale proprio mentre pubblicizzavano come un evento positivo l'utilizzo della paghetta di un bambino per addobbare il centro storico. E c’è già il piano per i successivi aumenti del 2023 – 2024.

Sappiamo già le risposte dei nostri amministratori: “si tratta di una legge dello Stato”. In effetti il Governo con la legge di bilancio 2022 ha (anche qui silenziosamente) autorizzato gli aumenti delle indennità degli amministratori locali, probabilmente perché con il taglio dei parlamentari molti politici dovranno essere riconvertiti in sindaci, assessori e via discorrendo.

La nostra risposta però è molto semplice, se si rinuncia agli aumenti non si fa un illecito. Se si crea un fondo per aiutare il paese che muore, non si fa un illecito. D'altronde se non ricordiamo male in giunta dovrebbe esserci anche un componente che si dichiara cinque stelle che del taglio delle indennità ne hanno fatto una battaglia politica ad ogni livello. Tranne che ad Avetrana però.

E pensare che il nostro Patrizio Addabbo voleva utilizzare le sue indennità per investimenti in videosorveglianza mentre nelle case la destra parlava dei fantasmagorici compensi lavorativi del nostro candidato sindaco Luigi Conte. Noi ci saremmo comportati diversamente. Fa oltremodo specie assistere a questi aumenti delle indennità mentre i partiti che supportano questa maggioranza demonizzano il RdC.

Ma d'altronde non sopportarsi ma stare assieme è complicato. Deve almeno valerne la pena e insomma ora la questione si fa molto interessante».

 

Rilanciamo Avetrana

 







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora