sabato 03 dicembre 2022

28/09/2022 17:35:25 - Provincia di Taranto - Cronaca

L’uomo, già sottoposto alla misura cautelate del divieto di avvicinamento alla parte offesa, veniva sorpreso dai militari operanti, davanti l’abitazione della ex compagna

Pungente ancora il fenomeno degli atti Persecutori nella Provincia di Taranto. Nelle ultime 72 ore sono state tratte in arresto dai Carabinieri altre due persone, per il reato ipotizzato di atti persecutori, rispettivamente dal Comando Stazione Carabinieri di San Marzano e da quello di Pulsano.

Il primo Comando Stazione ha arrestato in flagranza di reato un giovane di Francavilla Fontana. In particolare, l’uomo, già sottoposto alla misura cautelate del divieto di avvicinamento alla parte offesa, veniva sorpreso dai militari operanti, davanti l’abitazione della ex compagna.

I Carabinieri della Stazione di Pulsano, invece, hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne del luogo. Anche in questo caso, l’indagato, incurante dell’obbligo di allontanamento dalla casa familiare e contestuale divieto di avvicinamento alla parte offesa, quale misura cautelare in atto, veniva sorpreso dai Carabinieri davanti l’abitazione della stessa.

Dopo le formalità di rito, fatta salva la presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva, al termine delle operazioni, entrambi gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Taranto, a disposizione della competente autorità giudiziaria.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora