lunedý 11 dicembre 2023

26/10/2022 10:08:58 - Salento - Cronaca

Al centro dell’inchiesta l’utilizzo inappropriato, eccessivo ed ingiustificato di dispositivi medici impiantabili (stent aorto-coronarici e cateteri dilatatori coronarici) presso il reparto di Cardiologia del presidio ospedaliero Perrino di Brindisi

Presunta corruzione in ospedale: ai domiciliari un medico Asl e quattro imprenditori del settore sanitario.

Al centro dell’inchiesta l’utilizzo inappropriato, eccessivo ed ingiustificato di dispositivi medici impiantabili (stent aorto-coronarici e cateteri dilatatori coronarici) presso il reparto di Cardiologia del presidio ospedaliero Perrino di Brindisi.

L’attività investigativa ha consentito di riscontrare la probabile esistenza di rapporti affaristici e corruttivi tra il medico e gli imprenditori di aziende fornitrici di protesi cardiovascolari, i quali (queste sono le ipotesi di reato alla base dell’inchiesta) avrebbero fornito gli impianti di dispositivi medici in cambio di danaro e altre utilità, così danneggiando l’ASL, che avrebbe sborsato somme elevate per l’acquisto di protesi che non sarebbero state necessarie.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora