domenica 01 ottobre 2023

05/02/2023 11:19:53 - Avetrana - AttualitÓ

Dalla sezione di Avetrana dell’associazione una targa ricordo e una pergamena per Giuseppe, che tra il 1944 e il 1945, Giuseppe fece parte del 35° Reggimento Artiglieria Gruppo di Combattimento “Friuli”

Ieri per l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, sezione di Avetrana, è stato un giorno molto importante: Giuseppe Tarantini, 110° Reggimento Artiglieria Caserta, classe 1923, combattente e reduce della Seconda Guerra Mondiale, ha compiuto 100 anni.

Alla presenza del presidente di sezione Luigi Franzoso e di alcuni suoi collaboratori (su tutti gli instancabili Carmelo Totaro, Alessandro Scarciglia e l’inossidabile Giancarlo Parisi), presso l'abitazione del Tarantini si è svolta una breve cerimonia organizzata da Parisi in collaborazione con la famiglia.

Accolti dalla famiglia con la massima disponibilità, il presidente Luigi Franzoso e il delegato Giancarlo Parisi hanno consegnato al Tarantini una targa ricordo, dono di tutti i tesserati, e una pergamena di benemerenza inviatagli direttamente da Roma dal presidente nazionale Antonio Landi.

Visibilmente emozionato, Parisi ha ricordato quel pomeriggio dell’1 luglio scorso, quando Tarantini, con sguardo fiero e con un’autorità mai sopra le righe, parlò al delegato della sezione di Avetrana e al segretario provinciale ANB Andrea Chioppa dei suoi trascorsi bellici.

«Con la massima lucidità nel ricordare nomi, luoghi e dettagli» racconta Parisi, «sono rimasto sbalordito di aver scoperto che, dopo tanto girovagare per lo stivale tra il 1944 e il 1945, Giuseppe fece parte del 35° Reggimento Artiglieria Gruppo di Combattimento “Friuli” dislocato sulla linea Gotica e sul Fronte del Senior prendendo parte anche alla liberazione di Brisighella, Faenza, Bologna e di numerose altre località vicine.

Che aggiungere altro: nulla perché Giuseppe Tarantini ha fatto la storia, anzi è la storia».









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora