sabato 15 giugno 2024

01/03/2023 12:16:50 - Manduria - Cronaca

«L’ultimo in ordine di tempo a Manduria, dove un minorenne ha minacciato un coetaneo puntandogli al petto una scacciacani, dopo aver esploso alcuni colpi in aria»

«Sono sempre più i giovanissimi che diventano braccio armato della criminalità e si rendono protagonisti di episodi a dir poco inquietanti. L’ultimo in ordine di tempo a Manduria, dove un minorenne ha minacciato un coetaneo puntandogli al petto una scacciacani, dopo aver esploso alcuni colpi in aria. La deriva cui stiamo assistendo è preoccupante».

A dirlo è Antonio Digregorio, segretario generale provinciale di Taranto del sindacato di polizia Siulp.

«Dopo l’efferato omicidio di Manduria maturato in un contesto di criminalità organizzata e piazze di spaccio – dice Digregorio – assistiamo a quest’altro episodio inquietante. Secondo il rapporto del Procuratore Generale Antonio Maruccia, illustrato durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario, la criminalità minorile è in forte aumento anche e soprattutto per le condizioni socioeconomiche in cui versa il nostro territorio. La carenza di lavoro, di prospettive per il futuro, porta i giovani a diventare manovalanza delle organizzazioni criminali che affermano sempre più la loro predominanza sul territorio. Occorrerebbe a tal proposito intervenire nelle scuole e favorire dei percorsi mirati ad arginare la dispersione scolastica, perché come ha detto Maria Falcone, sorella del magistrato antimafia ucciso nella strage di Capaci, “la mafia si combatte con la scuola, la cultura e la formazione”».









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora