martedì 16 luglio 2024

18/07/2023 18:15:08 - Provincia di Taranto - Attualità

Si è svolto stamattina a Taranto un incontro per la condivisione delle azioni per proteggere dagli effetti delle ondate di calore soprattutto gli anziani, i bambini e le persone con patologie

Si è svolto stamattina un incontro tra la direzione strategica della Asl Taranto, le direzioni dei distretti e dei presidi, i direttori dei reparti ospedalieri interessati e le associazioni per fare il punto sulle azioni poste in essere per affrontare le ondate di calore che, come mai quest’anno, attanagliano il nostro Paese e mettono a dura prova la salute di tutte le persone, in particolare quelle più fragili, ovvero persone con patologie, anziani e bambini.

“Proteggersi dal caldo è fondamentale per tutti, ma soprattutto per le persone più fragili – ha affermato il direttore generale Vito Gregorio Colacicco – e, all’eccezionalità di queste temperature, rispondiamo ponendo in essere tutte le azioni necessarie e possibili, agendo in sinergia con i medici di medicina generale e le associazioni, come la Croce Rossa Italiana, l’ANT, l’AIL e la Protezione Civile, per garantire non solo il pronto intervento in caso di colpi di calore ma anche per sensibilizzare sulle semplici regole da seguire per evitare malori”.

Quindi importante avere ben presenti e seguire le 10 semplici regole per un’estate in sicurezza, oggetto della campagna di comunicazione del Ministero della Salute: dall’evitare di uscire o praticare attività sportiva nelle ore più calde, proteggersi bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, evitando gli alcolici, e mangiare cibi leggeri e molta frutta e verdura, al vestirsi con fibre naturali, arieggiare e rinfrescare gli ambienti, fare attenzione alla corretta conservazione degli alimenti, offrire assistenza alle persone a maggior rischio e proteggere anche gli animali domestici.

Soprattutto per le persone con patologie, è fondamentale il contatto con il medico di medicina generale e con gli specialisti, anche attraverso attività di telemedicina, per il monitoraggio delle condizioni e per valutare eventuali adeguamenti delle terapie. Per le emergenze, il servizio 118 è stato potenziato, mentre i reparti ospedalieri maggiormente interessati, quali ad esempio medicina, cardiologia, oncologia, pneumologia, si predispongono all’attivazione di ulteriori posti letto.

ASL Taranto è pronta a fare il possibile per adeguarsi alle disposizioni nazionali e regionali, anche alla luce della recente circolare emanata dal Ministero della salute lunedì 17 luglio che prevede l’attivazione del “codice calore”, ovvero un percorso assistenziale preferenziale e differenziato nei Pronto Soccorso, il potenziamento dei servizi territoriali e della guardia medica e la riattivazione delle USCAR per favorire l’assistenza domiciliare evitando accessi inappropriati ai pronto soccorso.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora