martedý 23 luglio 2024

26/09/2023 10:37:03 - Provincia di Taranto - Cronaca

Tali provvedimenti sono stati variamente graduati nella durata (da uno a cinque anni) tenendo conto del livello di partecipazione agli eventi e della recidiva per alcuni di essi

Emessi dal Questore di Brindisi, Annino Gargano, 4 provvedimenti amministrativi di DASPO per fatti occorsi nel marzo scorso, durante la partita di calcio tra le compagini “Città di Fasano” e “Martina Calcio 1947”.

Durante tutto lo svolgimento dell’incontro, il clima tra le opposte tifoserie, contrassegnato da un’antica e riconosciuta rivalità, si caratterizzava per tensione, scambi continui ed incessanti di reciproci cori offensivi e, da parte dei tifosi martinesi, furono lanciate alcune bombe carta e dei fumogeni, due dei quali danneggiava il terreno di gioco.

Attraverso l’attenta visione dei filmati realizzati da personale della Polizia Scientifica della Questura e dei Carabinieri, l’attività del personale della DIGOS della Questura unitamente a quella dei militari della Compagnia Carabinieri di Fasano, nonché del Commissariato di P.S. di Martina Franca, ha consentito di estrapolare singoli fotogrammi dai quali sono emerse precise responsabilità di alcuni degli autori dei comportamenti antisportivi nonché costituenti turbativa dell’ordine pubblico e per i quali, oltre al deferimento all’A.G., si è inteso procedere con le valutazioni di carattere amministrativo.

Pertanto, il Questore della provincia di Brindisi, nell’ambito delle prerogative concesse dalla vigente normativa di settore, ha emesso, a seguito di attenta istruttoria svolta dal personale della Divisione Polizia Anticrimine, altrettanti

provvedimenti amministrativi di DASPO nei confronti di 4 persone, al fine di prevenire ulteriori e future azioni destabilizzanti del sereno svolgimento delle manifestazioni sportive.

Tali provvedimenti sono stati variamente graduati nella durata (da uno a cinque anni) tenendo conto del livello di partecipazione agli eventi e della recidiva per alcuni di essi, fino a giungere all’applicazione della misura massima   dell’obbligo di firma presso un Ufficio di Polizia durante lo svolgimento dei futuri incontri di calcio.

Gli accertamenti proseguono anche per delineare eventuali comportamenti e responsabilità da parte della tifoseria fasanese.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora