giovedì 22 febbraio 2024

07/12/2023 17:27:04 - Manduria - Attualità

Il Ministro per l’Agricoltura e la Sovranità Alimentare ha firmato un decreto con cui posticipa l’entrata in vigore, prevista per domani 8 dicembre, dell’obbligo di cambio di etichettatura del vino, permettendo l’utilizzo e lo smaltimento delle etichette già presenti nei magazzini delle cantine

Riceviamo, e pubblichiamo, un comunicato dell’on. Dario Iaia, segretario Commissione Parlamentare Ecomafie e coordinatore provinciale FdI di Taranto.

«Ancora una volta il Governo Meloni, grazie al lavoro del Ministro Lollobrigida, si dimostra vicino al comparto vitivinicolo assumendo posizioni forti ed una postura eretta e ferma anche davanti a quanto impone l’Europa.

In data odierna, infatti, il Ministro per l’Agricoltura e la Sovranità Alimentare ha firmato un decreto con cui posticipa l’entrata in vigore, prevista per domani 8 dicembre, dell’obbligo di cambio di etichettatura del vino, permettendo l’utilizzo e lo smaltimento delle etichette già presenti nei magazzini delle cantine.

Il Ministro, che ha incontrato le associazioni di categoria in Commissione, ha anche anticipato che in occasione del prossimo “Agrifish” tratterà il tema delle linee guida per le etichettature al fine di trovare soluzioni di buon senso in relazione a criticità evidenti.

Secondo l’Europa, dall'8 dicembre, i produttori dovranno indicare in etichetta la dichiarazione nutrizionale, l’elenco degli ingredienti ed il termine minimo di conservazione nel caso di prodotti vitivinicoli dealcolizzati e aventi un titolo alc. inferiore al 10 %.

Con questa proroga, andiamo incontro alle richieste dei produttori che potranno così smaltire le giacenze di magazzino ed inoltre riusciremo a discutere sulle modifiche di buon senso necessarie sia ad avviso del nostro Governo che dei massimi esperti del settore italiano, leader nel mondo».









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora