venerdý 12 aprile 2024

16/12/2023 10:02:28 - Sava - Altri Sport

Il pugile della Quero-Chiloiro di Taranto battuto ai punti dal nigeriano Samuel Nmomah: «Una sconfitta che mi fa capire la mia forza»

 

Giovanni Rossetti ha la tempra per digerire la sua terza sconfitta da professionista. Nella caccia al titolo vacante mondiale dei Medi WBC Silver la spunta, ai punti, dopo una battaglia, il nigeriano Samuel Nmonah.

Nell’epico show della “Boxing Night” promosso venerdì 15 dicembre dalla Taf (The Art of Fighting) all’Allianz Cloud Arena di Milano, il pugile allevato dalla Quero-Chiloiro Taranto alla fine dei conti deve inchinarsi al suo avversario. Eppure il match inizia splendidamente per l’italo-cubano, che, sullo sfumare della seconda ripresa, fa barcollare Nmonah con un gancio destro. Ma proprio quel colpo radente di Rossetti suona da sveglia a Nmonah, che di seguito, gradualmente, trova il suo pugilato che colpisce più volte Rossetti. 

L'atleta della scuderia Promo Boxe Italia inizia ad accusare un risentimento di un problema fisico emerso durante la preparazione, che ne mina la sua limpidezza tecnica, seppure il suo piglio di fighter non molla di un centimetro, sino all’imperioso ritorno sull’avversario nel decimo ed ultimo round. Ma non basta perché la giuria decreta Nmomah vincitore. Questi i punteggi di una sfida di un discreto fascino pugilistico: per due volte il 97-93 e un 96-94.

A fine match Giovanni Rossetti, 23 anni, che aggiorna il suo score da professionista con 12 vittorie e 3 sconfitte, fa questa dichiarazione: «È stato un incontro duro, contro un buon avversario, ma ho dato prova di maturità e so dove posso arrivare, continuerò ad allenarmi come ho sempre fatto fino ad ora per vincere in momenti come questo, fa solo parte del percorso».









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora