martedė 23 aprile 2024

29/01/2024 08:47:01 - Sava - Calcio

Il fortino del Melpignano resiste sino al 69’

E chi l'avrebbe mai detto? Un match sulla carta abbordabile, e forse da goleada a cagione del largo divario tecnico tra le due compagini. Eppure, per espugnare il fortino degli ospiti si è dovuto sudare le proverbiali sette camicie, anzi undici, quantunque la distinta ufficiale figurasse riportasse un tridente iniziale da brividi. Ben dodici, difatti, sono state le palle goal complessivamente totalizzate, a cui vanno aggiunte due traverse che ancora gridano vendetta. Per di più, c'è stato da attendere sino al 69' perchè la strenua resistenza del Melpignano iniziasse a sciogliersi come neve al sole.

Al 9' il Sava crea due occasioni gourmet in soli 15 secondi, in virtù di una serie di batti e ribatti in area salentina generata da un'unica azione e ben due conclusioni che ne scaturiscono (ben più ghiotta la seconda). Dopo appena una manciata di minuti è Peluso ad aver la possibilità di sbloccare il punteggio, ma vi è un nulla di fatto. Al 27' Lotito pennella su punizione un pallone vellutato che sfiora il palo alla destra di Vanzanelli. Il Melpignano, da par suo, non pare affatto squadra irresistibile (come l'attuale classifica testimonia) benchè sugli sviluppi di un angolo sfiori il palo e, di conseguenza, il vantaggio a sorpresa con un coraggioso Cotardo, il cui fendente fa tremare gli oltre quattrocento presenti. Al 40' De Michele, lanciato a rete, si fa ribattere da pochi passi una conclusione altrimenti destinata in fondo al sacco. Nella ripresa la musica non cambia. Sono ancora gli uomini di Santoro a pizzicare. Al 49' Appeso colpisce la traversa su un tiro  potente e all'apparenza ben calibrato. Al 58' gli ospiti emettono il primo squillo di tromba con Notaro che, approfittando di una disattenzione difensiva, colpisce dal limite lambendo il palo. Tre minuti più avanti, De Michele fa tremare la traversa su tiro ben piazzato. Al 69' giunge il tanto sospirato goal: cross dalla sinistra di uno scatenato Odone a zampata vincente di Peluso, che non perdona. Il fortino eretto dagli amaranto inizia pian piano a perdere mattoncini sino al crollare del tutto all' 82': Montaldi raccoglie di testa un invitante pallone battendo l'estremo avversario. Fino al triplice fischio ancora un paio di occasioni ad appannaggio dei padroni di casa.

Score finale che calza un pò stretto, ma che pesa quanto oro ai fini della classifica. Il concomitante mezzo passo falso del Vernole riduce a vista d'occhio le distanze dalla vetta, rendendo appetibile il primato. Ma occhio alle fameliche inseguitrici: Capo di Leuca e Ruffano continuano a braccare nonchè a rendere il prosieguo del campionato sempre più emozionante.

SAVA CALCIO: Schina, Lomartire (87' Montervino), Maggio, Odone, Sampietro, Margarito, Appeso, Lotito, Peluso, De Michele (89' Di Maggio), Montaldi (84' Motti). A disp.: My, Marcucci, Zaccaria, Sale, Cellamare. All. Santoro.

MELPIGNANO: Vanzanelli, Delle, Site, Mariano, Sicuro (82' Grassi), Samueli, De Matteis, Sanseverino, Gravante (63' Polito, 89' Carrara), Notaro, Cotardo, Bernardo. A disp.: Provenzano, Cadamo. All.: Corvaglia.

ARBITRO: Messa di Brindisi

MARCATORI: 69' Peluso, 82' Montaldi

AMMONITI: Montervino, Lomartire, Sampietro (S); Cotardo, Grassi (M).

 

MARCATORI SAVA:

12 reti: Peluso

7 reti: Montaldi

3 reti: Caporusso e Appeso (2 rig.)

1 rete: Odone, Sampietro (rig.), Lotito, De Michele









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora