sabato 18 maggio 2024

04/02/2024 09:03:22 - Provincia di Taranto - Politica

Una nota dei consiglieri comunali di Taranto Massimiliano Di Cuia (Forza Italia), Giampaolo Vietri e Tiziana Toscano (FdI), Francesco Battista (Lega), Mimmo Festinante, Francesco Cosa e Walter Musillo (Svolta liberale)

«Questo significa, in estrema sintesi, calpestare le istituzioni senza rispetto per i cittadini che non ricevono alcuna risposta perché il Comune è piegato dalle vicissitudini della maggioranza: in Consiglio comunale, non è stato possibile discutere la mozione di sfiducia al sindaco di Taranto per mancanza del numero legale. E allora facciamo un passo indietro. Lo stillicidio si consuma ormai da mesi, con Melucci costretto a far fare giri di poltrone in Giunta per garantirsi una maggioranza sul filo del rasoio e “continuare a campare”.

Una maggioranza -giova ricordarlo- che nulla ha a che fare con quella che ha appoggiato il sindaco alle elezioni. Perciò, ci saremmo aspettati uno scatto di reni e di responsabilità da parte dei colleghi nei confronti dei tarantini che meritano un’Amministrazione solida, coesa e in grado di governare la città.

Cosa non si fa per non perdere la poltrona! Impedire la discussione della mozione, facendo cadere il numero legale, si traduce solo in un modo: negare la democrazia all’interno delle istituzioni».









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora