venerdė 12 aprile 2024

18/02/2024 19:23:36 - Sava - Calcio

Gara caratterizzata da innumerevoli occasioni da rete non finalizzate dai biancorossi, che avrebbero permesso di chiudere anzitempo i conti

Un Sava pragmatico quanto sciupone mette in saccoccia un fondamentale successo che consente di tenere il ritmo nella pazza cavalcata verso il primato.

A farne le spese sul sintetico di un Camassa traboccante il Cursi, compagine con in tasca già un pezzo di salvezza e giunta in terra tarantina mezzo incerottata. Pur tattavia, l'undici salentino (affidantesi prevalentemente a ripartenze e lanci lunghi) riesce nell'intento di tenere in bilico il risultato sino al triplice fischio.

Una gara nel complesso dominata dai white-red, benchè caratterizzata da innumerevoli occasioni da rete non finalizzate e che avrebbero permesso di chiudere anzitempo i conti, se non già al termine della prima frazione.

Diverse le indicazioni tratte dalla disfida odierna: la fame implacabile di Peluso che centra le 15 reti in campionato e le sontuose prestazioni di uno sgattaiolante Odone e di un Lomartire sette polmoni, quest'ultimo vero e proprio baluardo difensivo.

Degna di menzione è altresì la grande cornice di pubblico. La generosa iniziativa della Dirigenza di rendere l'accesso gratuito a tutti e le clementi condizioni meteo invogliano una buona fetta di cittadinanza ad assieparsi sui gradoni del Camassa. Vi è anche una rappresentanza di giornalisti nonchè di una nota emittente del territorio.

A latere, una curiosità: nella distinta dei giallorossi (in qualità di tesserato e tecnico) figura il nome di un ex calciatore di Serie A e B, tale Walter Monaco, diversi anni fa facente le fortune di Lecce e Venezia.

Primo quarto d'ora caratterizzato da svariate iniziative biancorosse in area leccese. Al 12' i padroni di casa sfiorano il vantaggio sugli sviluppi di una punizione in piena area avversaria (scaturita da un'irregolarità di Nocita). Quattro minuti più avanti il Sava passa: suggerimento di Appeso dalla sinistra per Peluso che raccoglie ed insacca con freddezza altoatesina e classe partenopea. Al 21' il Cursi beneficia di un penalty (ad onor del vero evidente) per un fallo in piena area di rigore. Dal dischetto Garappa trasforma in maniera impeccabile. È il 34' quando lo scatenato Peluso, millimetricamente servito dalle retrovie da Odone, batte per la seconda volta Nocita. Si va così negli spogliatoi sopra di un goal.

Il copione messo in atto nella ripresa ricalca grosso modo quello visto nelle precedenti gare interne. Il Sava produce un variegato filotto di occasioni per allungare le distanze, ma un pò per imprecisione, un pò in virtù di un paio di interventi notevoli dell'estremo ospite, il pallone sembra non voler saperne di entrare. Al 72' il Cursi "rischia" il pari con Zuccaro, la cui conclusione ravvicinata viene esorcizzata da Schina.

Un paio di giri di lancetta più tardi, pare finalmente giunto il momento di mettere in freezer i tre punti: fallo di mano netto di un difensore ospite e rigore sacrosanto accordato dal direttore di gara. Dagli undici metri Appeso si lascia ipnotizzare dal solito Nocita, strozzando sul nascere l'urlo di giubilo degli oltre 600 presenti. Poi, ladies and gentlemen, il festival delle occasioni. Al 77' Montaldi conclude dal limite dell'area impegnando severamente Nocita e, dopo appena 180 secondi, Odone colpisce la traversa su missile da fuori area. I restanti dieci minuti sono un continuo battere e ribattere, con il Cursi che prova invano ad arrivare nell'area di rigore savese.

Successo sì meritato, ma frutto dello spirito di sacrificio profuso sul rettangolo di gioco. E, perchè no, al contempo vitale, specie a cagione dell' altrettanto innarestabile corsa delle dirette concorrenti, che non perdono un colpo. La sensazione è che la lotta al miglior piazzamento sarà all'ultimo respiro.

SAVA CALCIO: Schina, Lomartire, Margarito, Lomartire, Odone, Gallù, Cellamare, Lotito (62' Motti), Appeso (77' Caporusso) Peluso (90' Maggio), De Michele (60' Montaldi). A disp.: My, Di Maggio, Marcucci, Zaccaria, Sale. All.: Santoro

CURSI CALCIO: Nocita, Vanzanelli, Turi, Leanza, Morello, Petrachi, Marzo, Trove, Tundo (65' Pasca), Garrapa, Zuccaro. A disp.: Petrelli, Matere, Belmonte, Cerfeda A., Cerfeda F., Monaco. All.: Monaco.

ARBITRO: Piazzolla di Barletta

MARCATORI: 16' Peluso, 21' Garrapa (rig.), 34' Peluso

AMMONITI: Lomartire, Gallù, Cellamare (S); Leanza, Trove (C)

 

MARCATORI SAVA

15 reti: Peluso

7 reti: Montaldi

3 reti: Caporusso e Appeso (2 su rig.)

1 rete: Odone, Sampietro (su rig.), Lotito, De Michele









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora