martedì 23 aprile 2024

25/02/2024 16:02:51 - Manduria - Attualità

Nel corso della serata proiettato anche il documentario «Il Chidro tra storie e leggende» realizzato da Luigi De Vivo

Ieri (sabato 24 febbraio), nella splendida cornice dell’aula Cultura “Al Milite Ignoto” del museo civico, alla presenza delle autorità comunali e di un folto pubblico, ha avuto luogo la presentazione del libro “I colori degli Dei”.

Dopo un breve indirizzo di saluto della presidente del centro culturale “Plinio il Vecchio” M. Gabriella Andrisano, ha preso la parola Gregorio Pecoraro, sindaco di Manduria, il quale ha elogiato l’iniziativa e ha messo in luce tutte le attività che sta intraprendendo l’Amministrazione per la tutela e conservazione del territorio, concludendo che l’Amministrazione può fare ben poco se tutti non ci facciamo “comunità.

A seguire è intervenuto Fabrizio Cillo, coordinatore regionale AFNI (Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, il quale ha chiarito che il libro si è potuto realizzare grazie ad azioni volontarie di fotografi e a qualche sponsor.

Ha illustrato qualche foto del libro, descrivendo il paesaggio, fauna e flora del luogo che è abbastanza vasto in quanto abbraccia le Rregioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Subito dopo c’è stato l’intervento di Paride Tarentini, studioso del territorio locale, che ha illustrato le leggende ed i miti del fiume Chidro, facendo anche riferimenti archeologici ed antropologici. Ha anche parlato della tradizione e devozione Pietrina in Manduria e nei paesi vicini raccontando la nascita della “processione penitenziale” e delle “perdonanze”.

E’ stato proiettato il documentario «Il Chidro tra storie e leggende» realizzato da Luigi De Vivo, con la collaborazione di altri fotografi, tecnici, video operatori e subacquei.

Successivamente è intervenuto Patrizio Fontana, veterinario del Centro Territoriale di prima accoglienza fauna selvatica omeoterma, il quale ha descritto il funzionamento del Centro e gli interventi che vengono eseguiti su animali feriti e la ricerca e l’assistenza di animali che si trovano in particolare pericolo di estinzione.

Ha concluso Alessandro Mariggiò, direttore delle Riserve Naturali Regione Orientate del Litorale Tarantino Orientale, il quale ha illustrato i provvedimenti attuati e da attuare nell’ambito Riserva Naturale, compresa la costituzione di aule didattiche con fruizione da parte di istituti scolastici e privati cittadini, che hanno a disposizione postazioni di osservazione e di ascolto. Ha anch’egli concluso, come il Ssindaco, che tutto questo patrimonio naturale, bellissimo, debba essere accompagnato, curato e conservato con la collaborazione attiva della comunità.

Dopo i ringraziamenti e saluti della presidente a tutti gli intervenuti, la manifestazione si è conclusa.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora