venerdì 12 aprile 2024

27/02/2024 07:56:46 - Manduria - Attualità

Nuovo appuntamento con il progetto “Libere di Essere”

E’ stato uno dei delitti più efferati commessi nel Salento, precisamente a Specchia, degli ultimi lustri. Ha avuto come vittima Noemi, che, all’epoca dei fatti, nel 2017, aveva 16 anni. Il corpo della ragazza fu ritrovato dieci giorni dopo la denuncia di scomparsa: era stato occultato sotto un cumulo di pietre nelle campagne di un paese limitrofo. A commettere il femminicidio un ragazzo 18enne, Lucio, che aveva una relazione con Noemi: confessò tutto.

Domani (mercoledì 28 febbraio), alle ore 10 Imma Rizzo, madre di Noemi, e l’avv. Valentina Presicce, presidente dell’associazione Astrea, saranno ospiti dell’istituto comprensivo “Francesco Prudenzano” nell’ambito del progetto “Libere di Essere”, promosso dalla scuola e finalizzato a sensibilizzare gli studenti al rispetto delle donne e a contrastare pregiudizi e stereotipi legati al ruolo del genere femminile.

L’incontro (il terzo del progetto “Libere di Essere”), riservato alle classi terze della scuola secondaria di primo grado, sarà preceduto da una serie di emozionanti rappresentazioni degli studenti.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora