sabato 20 luglio 2024

24/05/2024 16:04:17 - Sava - Altri Sport

Centrale di grande prospettiva, Balestra è un prodotto puro della scuola pallavolistica pugliese, con un curriculum che parla chiaro

Cosimo Balestra, classe 2003 per 2 metri di altezza, è un autentico talento tarantino che si prepara a portare la sua determinazione e le sue abilità nella Gioiella Prisma Taranto. Centrale di grande prospettiva, Balestra è un prodotto puro della scuola pallavolistica pugliese, con un curriculum che parla chiaro.

La sua carriera ha preso una svolta decisiva nel 2018 quando, con la selezione regionale Puglia, ha conquistato il secondo posto al Trofeo delle Regioni. L’anno successivo, nel 2019, sempre con la Selezione regionale Puglia, ha raggiunto la vetta, vincendo il Trofeo delle Regioni e ricevendo il premio come miglior centrale del torneo. Un risultato ottenuto al fianco di un altro talento, Paglialunga.

Il 2022 è stato un anno memorabile per Balestra, che con la Materdomini ha trionfato nel campionato nazionale juniores. In quell’occasione, la sua prestazione gli è valsa nuovamente il riconoscimento di miglior centrale, dimostrando una costanza e una qualità di gioco invidiabili.

Nel 2022/23 ha compiuto un’impresa straordinaria con la Tonno Callipo Vibo Valentia, vincendo il triplete: campionato, Coppa Italia e Supercoppa. Un anno da incorniciare, prima di trasferirsi a Castellana Grotte per l’ultima stagione appena conclusa.

A livello internazionale, Balestra ha vestito con orgoglio la maglia della nazionale italiana, contribuendo alla conquista del titolo europeo nel 2020 con l’Under 18 e replicando l’impresa nel 2022 con l’Under 20.

Balestra è pronto per una nuova sfida con la Gioiella Prisma Taranto, portando con sé un bagaglio di esperienze e successi che promettono di arricchire ulteriormente la squadra. Il pubblico tarantino può aspettarsi grandi cose da questo giovane talento di casa, che continua a scrivere pagine importanti della pallavolo italiana.

Le sue parole: “ Il campionato di Superlega è il più competitivo al mondo e penso sia una tappa importantissima da raggiungere per ogni pallavolista, oltre che un grande motivo per provare a dimostrare il massimo. Ho accettato di giocare a Taranto perché credo che sia un progetto molto valido e sono sicuro dell’estrema professionalità dello staff e dei miei compagni”.

“Abbiamo accolto con piacere la possibilità che Mino Balestra potesse far parte della nostra squadra – dichiara la Vicepresidentessa Zelatore – non solo per le grandi doti tecniche e umane e la sua professionalità ma anche per valorizzare i talenti che sono parte del nostro territorio, della nostra città e regione”.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora