martedì 28 maggio 2024

13/11/2010 17:05:29 - Avetrana - Politica

«E’ il solito teatrino della politica: la conferenza dei servizi si è tenuta il 25 ottobre e il sindaco Tommasino era presente»

 
«Assisto, stanco ed avvilito, al teatrino apertosi a Manduria sul problema del depuratore consortile, dopo aver alimentato ed interpretato il ruolo di protagonista politico. Con occhio terzo le scrivo, comprendendo solo oggi, per la prima volta, la distanza tra la politica e la gente, perchè ritengo che su temi importanti come la realizzazione del depuratore consortile di Sava e Manduria non dovrebbe, come accade sempre in politica, scatenarsi, in virtù della solita logica di “parte” una bagarre inutile e fuorviante.
E’ strano come il problema non sia più il depuratore ma una sterile ed inutile polemica su una presunta assenza al tavolo della conferenza di servizio di Bari di lunedì scorso del sindaco Tommasino.
La conferenza di servizio si è tenuta regolarmente a Bari il 25 ottobre alla presenza dell’ing. Antonicelli e della dott.ssa Iannarelli per la Regione, dell’assesore Conserva e del consigliere Lariccia per la Provincia, dei sindaci di Manduria, Avetrana e Maruggio e dell’ing. Curri per l’associazione dallo stesso presieduta.
La Provincia ebbe a chiedere un rinvio per poter concretizzare il suo parere (non avendo ottenuto il rinvio della conferenza) e si consenti ai sindaci di meglio precisare per iscritto le osservazioni poste in conferenza di servizio.
Così è stato: i Comuni, per iscritto, hanno inviato le rispettive eccezioni ed osservazioni, come si richiedeva nell’atto di convocazione della conferenza medesima.
Questo è il resoconto storico di quanto accaduto. Il resto è polemica sterile e controproducente rispetto alla difesa del territorio, dell’ambiente, del mare .... cui ognuno di noi nel fare politica è deputato
Esorto i cittadini tutti, le forze politiche e le associazioni a non dividersi su temi cosi importanti per il futuro economico e sociale del nostro territorio. Alle forze politiche chiedo, una volta tanto, di superare ogni barriera ideologica, che è il vero freno allo sviluppo del territorio.
La politica invece, se ne è in grado, deve assumersi le proprie responsabilità, anche in termini di scelte importanti, assumendo atteggiamenti propositivi, avanzando proposte.
Tutto il resto è solo noia e solito teatrino della politica che il sottoscritto non intende più alimentare».
 
Il sindaco di Avetrana
Mario De Marco








img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora