20/10/2018 09:14:31 - Sava - Appuntamenti

Alle 19,30, presso il laboratorio urbano di via Macello, sarà proiettato il film “Sulla mia pelle”, diretto da Alessio Cremonini, che racconta gli ultimi sette giorni di vita di Stefano Cucchi

 

Una serata per ricordare Stefano Cucchi e per difendere i diritti fondamentali dell’uomo.

A promuoverla, per domani (domenica), è l’Arci Calypso di Sava. Alle 19,30, presso il laboratorio urbano di via Macello, sarà proiettato il film “Sulla mia pelle”, diretto da Alessio Cremonini, che racconta gli ultimi sette giorni di vita di Stefano Cucchi. Opera che, come è noto, è stata scelta come film d’apertura della sezione “Orizzonti” alla 75ª mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’associazione “Stefano Cucchi” onlus, che, oltre a portare avanti una lunga battaglia per la verità sulla morte di Stefano, si occupa da due anni del rispetto dei diritti fondamentali dell’essere umano. Un rappresentante di questa associazione si collegherà in video conferenza con Sava al termine della proiezione del film.

Ilaria Cucchi, tra i fondatori della onlus dedicata a Stefano, si è battuta duramente affinché la verità su quell’ultima settimana di vita del fratello, in custodia cautelare, fosse finalmente nota per rendere giustizia alla sua morte e per riuscire a determinarne i responsabili. Per nove lunghi anni, la famiglia Cucchi non si è mai arresa, portando avanti la guerra legale contro diverse istituzioni: alcuni agenti della polizia penitenziaria, alcuni carabinieri e alcuni medici del carcere Regina Coeli.

La morte di Stefano Cucchi è un fatto di cronaca nera e cronaca giudiziaria italiana, che ancora oggi non si è risolto in una sentenza definitiva.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora