03/11/2018 08:41:46 - Maruggio - Attualità

Programmata in un primo momento per sabato scorso, fu rinviata a causa del forte vento di scirocco che avrebbe potuto impedire alla tartaruga di prendere il largo

 

Sarà liberata stamani la tartaruga denominata Giulietta, recuperata tempo fa, al largo delle acque della costa di Manduria, con un taglio sul carapace e, soprattutto, priva di una pinna. Si è ipotizzato che tali danno possano essere stati provocati da un’elica.

La tartaruga è stata curata presso il centro CRTM WWF Italia Costa Ionica ed è ora pronta, benché priva di una pinna, a ritornare a vivere libera nelle acque dello Ionio.

«Il ritorno in natura di un animale selvatico recuperato è sicuramente un importante momento educativo e di sensibilizzazione per adulti e bambini, al tempo stesso un evento di grande rilevanza per la conservazione» è riportato nella locandina dell’evento, organizzato da Francesco Di Lauro, responsabile del Wwf per il Golfo di Taranto del progetto Life Euro Turtle. «Il recupero della tartaruga “Giulietta” è stato possibile grazie alla collaborazione e alla sensibilità di un comune cittadino e alla preziosa attività degli uomini della Locamare di Campomarino, che ha provveduto al recupero, e alla consegna nelle mani del personale del Centro WWF.

Sensibilizzare i cittadini e soprattutto le nuove generazioni alle tematiche di tutela e conservazione del patrimonio naturale è quindi fondamentale alla stessa salvaguardia della specie e del territorio».

L’evento si svolgerà presso la spiaggia lato sinistro del porto di Campomarino di Maruggio con la seguente programmazione:

ore 10:  saluti delle autorità; ore 10.45: momento educativo “La misteriosa vita delle tartarughe marine”; ore 11.30: liberazione della tartaruga “Giulietta”; ore 12: saluti e ringraziamenti.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora