11/01/2019 08:23:06 - Provincia di Taranto - Attualità

Il progetto, denominato “Ascoltiamoci, Miglioriamoci, Aiutiamoci: Gruppi di auto-mutuo- aiuto” nasce, dall’esigenza di offrire a ciascun familiare uno spazio di ascolto e di accoglienza

 

La RSA “Nuova Luce” di Torricella, sulla base dell’esperienza maturata nel corso degli anni, ha organizzato per l’anno 2019, un percorso di sostegno psicologico rivolto a familiari di persone con diagnosi di demenza, il cui scopo è di migliorare la qualità di vita del caregiver promuovendo  la consapevolezza circa la natura della patologia.

Il progetto, denominato “Ascoltiamoci, Miglioriamoci, Aiutiamoci: Gruppi di auto-mutuo- aiuto” nasce, dall’esigenza di offrire a ciascun familiare uno spazio di ascolto e di accoglienza, orientato, attraverso l’aiuto di alcuni professionisti del settore, a garantire supporto psicologico e a fornire   informazioni sul significato della patologia.

L’iniziativa trae origine dal considerare che nella predisposizione di un piano assistenziale individualizzato di un paziente con disabilità diviene cruciale il ruolo del caregiver, il cui benessere influisce, inevitabilmente, sulla qualità di assistenza che presterà al suo familiare. 

Il primo appuntamento del ciclo di incontri previsti dal percorso, si terrà oggi, venerdì 11 gennaio, alle ore 10,  presso gli edifici della RSA “Nuova Luce”, ubicati a Torricella in via Marisa Belisario, snc.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora